Una 18enne della Bassa stuprata in Sardegna

    3

    Una serata finita male. Un brutto episodio che difficilmente verrà dimenticato dalla sfortunata ragazza protagonista della vicenda, una giovane 18enne residente in un comune della Bassa Bresciana.

    La storia è raccontata sulle colonne di Bresciaoggi in edicola stamane. La giovane bresciana si trovava in vacanza in Sardegna con due amiche, ospite nella casa di vacanze di una delle tre. Sabato, dopo una serata passata in un locale di Torre dei Corsari, in Costa Verde, le ragazze hanno ospitato nella loro abitazione alcuni ragazzi romani conosciuti sul posto. Una volta giunti nell’abitazione i giovani ci danno dentro con l’alcol, e fumano uno spinello. Dopo un po’ una delle ragazze si sente male, e chiede a Massimiliano M., 18enne romano, di professione manovale, di essere accompagnata in bagno. Qui avviene il primo episodio di stupro, quando la ragazza non era nemmeno in grado di reggersi in piedi.

    Il secondo episodio avviene qualche tempo dopo in camera da letto, dove la giovane viene portata dal coetaneo romano.

    Il racconto completo dell’episodio è stato fornito ai carabinieri della caserma di Villacidro. Il ragazzo è stato a sua volta sentito, assieme al suo avvocato, ed ha ottenuto gli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Guidonia Monte Celio a Roma. L’accusa nei suoi confronti è di violenza sessuale per induzione. 
    a.c.

    Comments

    comments

    3 COMMENTS

    LEAVE A REPLY