Facciamo i conti in tasca a Corioni?

    0

    Si tratta di uno "scherzo", ovviamente, nessuno pretende di fare i conti in tasca al presidente del Brescia Calcio Gino Corioni. O meglio: la gestione di una società professionistica è molto complessa e articolata e non si può certo analizzare semplicemente facendo un bilancio dei soldi in entrata e in uscita in una sessione di calciomercato. Però è curioso farlo.

    Dalle varie cessioni, a titolo definitivo o in comproprietà, il Brescia Calcio (=famiglia Corioni) ha incassato:
    1,5 milioni per Hetemaj (comproprietà)
    1,7 milioni per Diamanti
    3,2 per Caracciolo
    300mila per Konè
    2 milioni per la metà del gioiellino Tassi.
    Totale: 8,7 milioni.

    8,7 milioni in entrata e il risparmio di un sacco di quattrini risparmiati per lo stipendio ai campioni in rosa lo scorso anno. A fronte del solo e unico acquisto di Ruben Ramos Martinez.

    Un ragionamento a margine di tutto ciò: una squadra di calcio non è di proprietà del solo presidente, o della sua famiglia. E’ un patrimonio della città intera, fa parte della tradizione sportiva dei suoi cittadini.
    a.c.

    Di seguito i movimenti di mercato del Brescia Calcio diffusi dalla società:

    In uscita:
    Andrea CARACCIOLO (Milano, 18 settembre 1981), attaccante, al Genoa in compartecipazione.
    Victor Hugo MARECO (Asuncion, 26 febbraio 1984), difensore, all’Hellas Verona in prestito.
    Emanuele BARDELLONI (Brescia, 15 maggio 1990), centrocampista, al Como in compartecipazione.
    Lorenzo TASSI (Bovezzo, 12 febbraio 1995), attaccante, all’Inter in compartecipazione.

    In entrata:
    Ruben RAMOS Martinez, classe 1989, attaccante, proveniente dal Castiglia (Real Madrid B), tesserato dal Brescia Calcio.
    Risolta a favore del Brescia Calcio la compartecipazione di Davide FERRARI, proveniente dal Como.

    La società Brescia Calcio ringrazia tutti i tifosi che hanno sottoscritto l’abbonamento per seguire il Brescia nella stagione sportiva 2011/12.

    Ugo Calzoni, Responsabile delle Relazioni Esterne ed Istituzionali, ha oggi dichiarato alla stampa nazionale come: “La nostra società è particolarmente soddisfatta di come prosegue la campagna abbonamenti. Ringraziamo i tifosi che ci stanno vicino in questo momento particolare, con il loro calore, il loro affetto e la loro presenza, come testimoniamo gli abbonamenti emessi in così poco tempo.”

    “Ricordo – ha proseguito Calzoni – come appena quattro mesi fa la società ha dovuto prendere atto che nessuno ha avanzato una proposta per aiutare il Brescia Calcio per condividerne il rilancio. Pertanto ha dovuto rialzare la testa da sola. E l’ha fatto velocemente, dopo una retrocessione e svariati problemi. Capitanata dal Presidente Corioni, questa società si è rimessa in piedi da sola, e sta cercando di camminare con le proprie gambe.
    Siamo stati coerenti con quanto detto in quelle circostanze, tentando di rafforzare la squadra con giovani di qualità provenienti dal vivaio e cedendo i campioni o i calciatori che non rientravano nella nostra politica di contenimento costi.”

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. per favore! per favore!!! cancellate l’espressione "stipendio dei campioni" perchè di campioni il bs dell’anno scorso non ne aveva nemmeno mezzo…tanto meno lo era caracciolo

    2. Proporrei una sottoscrizione per aiutare il sig. Corioni & C. che con tanti sacrifici ha dato tutti i suoi averi per allestire una squadra che possa ritornare al più presto in serie A. Autotassiamoci donando tutto quello che possiamo e speriamo che con le entrate il Sig.Corioni possa almeno acquistare un cappello nuovo! Coraggio!!

    3. sono sicuro che con i ragazzi giovani e vogliosi di questo anno faremo meglio dello scrso raggiungendo i play off, e sicuramente vedremo un bel gioco.
      non quello dei Capiobidoni dello scorso anno.
      ha fatto bene Gino a puntare sui giovani, certo che Tassi l’avrei tenuto ancora qualche anno…

    4. se feczesin si infortuna seriamente o jhonatas incappa in una squalifica chi gioca?? come si può anche solo immaginare di fare un campionato di serie b con 2 dico 2!!!!! punte di ruolo, pura follia!!!

    5. Scusate, Redazione, perche’ dite "per scherzo"? E’ una cosa terribilmente seria e finalmente dei giornalisti ne scrivono. Bravi. Era ora. Continuate ed andate a fondo. La gestione pro domo sua di Corioni deve essere finalmente messa sotto la lente di ingrandimento da parte della stampa locale. E da chi se no? Dove son finiti i 25 milioni di euro dei diritti tv dello scorso anno? Perche’ il debito con le banche e’ rimasto inalterato? Perche’ si scriveva che Eder era costato 4 milioni per la meta’ quando era solo in prestito? Mi faccio queste domande dalla misteriosa cessione di Hagi per due lire… spero che andiate avanti con le domande alla societa’, anche se imbarazzanti. Rendete un servizio alla citta’, ai tifosi, ai vostri lettori.

    6. si, si fateli i conti, ma fateli bene e non solamente da quest’anno…..negli anni passati corioni’s family si è introitata fior di milioni di euro, se no, parenti , figli, suoceri etc etc che ci stavano a fare nel brescia se non per magnà ?????
      una cosa giusta la dite Brescia calcio = famiglia corioni
      che di calcio campa da vent’anni ……

    7. siete sempre a criticare Corioni…. che criticoni logorroici , criticavate persino quando Corioni ci porto’ Baggio , Guardiola , Hagi , Carletto Mazzone
      e via via…. bello stare in poltrona a zizzaniare sempre… avete veramente rotto , ma cambiate sport

    8. dimenticavo……..i conti oltre a farli voi li hanno fatti bene anche gli imprenditori…che infatti sono fuggiti subito dopo……
      mi chiedo se corioni non avesse il brescia calcio che farebbe con la saniplast……coperchi per cessi in cambio di calciatori romeni…tipo Lupu ????

    9. all’utente non registrato che manco mette il nome , dedicati alle bocce , anzi’ no altrimenti critichi anche il loro presidente.. compratelo tu il Brescia
      visto che sei tanto bravo

    10. i conti fategli fare a Mr Nani che di conto ci sa fare…………………. ……………………………………. ………………………………………

    11. Chi vuole – legittimamente – difendere Corioni porti cortesemente a sostegno delle sue tesi fatti e cifre:
      ad esempio: euro spesi per campagna acquisti anno scorso a fronte di euro incassati, ovvero euro spesi per campagna acquisti quest’anno a fronte di euro incassati, ovvero euro versati alle banche per ripianare almeno una parte del debito, ovvero… per esempio…da dove salta fuori questo debito? A che anni risale? Che giocatori furono comprati per crearlo? Ovvero quanti euro ogni mese, e da quanti anni finiscono dalle casse del Brescia Calcio direttamente nelle tasche dei familiari e cugini e affini e generi per stipendi (legittimamente, per carita’, legittimamente) corrisposti? Se volete difenderlo fatelo con cifre. Altrimenti tacete.

    12. E ti pareva se qualcuno non tirava ancora fuori Baggio e guardiola…..se questi sono gli argomenti dei difensori di corioni siamo a posto!

    13. "negli anni passati corioni’s family si è introitata fior di milioni di euro". Ma allora, perchè non c’è la coda di gente disposta a sostituirlo?

    LEAVE A REPLY