Edison, ripartono le trattative con Edf. Tarantini: “Velocizziamo, serve il sostegno del Governo”

    0
    Bsnews whatsapp

    I soci italiani di Edison sono ormai pronti a riprendere i negoziati con Edf per il riassetto di Foro Buonaparte. “Il consiglio di sorveglianza ha indicato la necessità di andare avanti sull’ipotesi di riassetto di Edison dello scorso marzo e di velocizzare trovando un punto d’incontro in Delmi cosa che oggi non è difficile” ha dichiarato il presidente Graziano Tarantini all’uscita dalla riunione di oggi auspicando "un sostegno del Governo nella trattativa con i francesi". "Dobbiamo portare a casa un risultato soddisfacente per tutti e fare il bene della società – ha aggiunto – le altre idee come quella di Zuccoli, erano interessanti ma dobbiamo guardare alla concretezza e alla sostenibilità. Credo che fare il bene di società come A2a o Iren sia anch’esso una difesa dell’italianità e il ministro Romani su questo tema è attento". Tarantini ha poi sottolineato che il consiglio di Sorveglianza si auspica, per la trattativa con i francesi, "un unico soggetto nominato da Delmi di cui noi abbiamo il 51%". Sulla put, ha concluso, "se siamo uniti possiamo ottenere molto", mi auguro che domani da Delmi esca una linea comune".

    L’ipotesi di marzo prevedeva il conferimento delle sole attività idroelettriche di Edipower agli italiani e il passaggio del controllo di Edison ai francesi di Edf. Il “Lodo Zuccoli”, invece, ipotizzava Edison in mano ai francesi e tutta Edipower agli italiani.

    Tarantini ha sottolineato che lui e il vice presidente del consiglio di sorveglianza Rosario Bifulco eserciteranno "un azione più propositiva". Il ministro Romani – ha osservato – "ha svolto un ruolo molto positivo, l’ho incontrato una volta sola e mi ha detto che rispetterà la volontà dell’azienda". Anche Bifulco si è espresso sulla riunione odierna sottolineando che "come A2a siamo pronti per partire con il negoziato con Edf, come Delmi speriamo da domani, come sistema paese dovremo allineare il Governo, speriamo a breve; comunque tre quarti del lavoro e’ stato fatto".

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI