Sellero, conti del Comune in profondo rosso. La minoranza all’attacco

    0
    Bsnews whatsapp

    In attesa di conoscere la pronuncia della Sezione di Controllo della Corte dei Conti della Lombardia che, il 14 settembre scorso, si è riunita per deliberare in merito all’istruttoria avviata sul Rendiconto 2009 del Comune di Sellero e sulla ex-partecipata Tsn Spa, il sindaco ha convocato il consiglio Comunale per giovedì 29 alle ore ore 18.30. Tra i vari punti all’ordine del giorno, oltre alla ormai annosa questione della causa con l’ex-partecipata Legno Energia srl (verso la quale il Comune è creditore di oltre 430 mila euro per affitti non pagati proprio nel periodo in cui il Sindaco Bressanelli era amministratore unico), verranno affrontati gli adempimenti di legge relativi alla verifica degli equilibri di bilancio. Ed è proprio qui – sottolinea una nota della minoranza inviata dal leghista Severino Damiolini – che emergono altre preoccupanti criticità. "Nella proposta di deliberazione che la giunta ha sottoposto al Consiglio si evidenzia un disavanzo presunto di 46.515,76 euro, dovuto al mancato introito dei canoni di locazione dell’area-ex fucinati. Una ditta locataria è stata sfrattata per morosità e sono in corso le azioni per il recupero dei crediti vantati dall’ente. Per l’anno 2011 il canone di locazione della Ditta anzidetta non verrà accertato". Un’altra tegola quindi sulla già difficile situazione delle finanze comunali. Per tentare di ripristinare il pareggio ed alleggerire il carico debitorio dell’ente (i mutui contratti ammontano a circa 9 milioni di euro ed il ricorso alle anticipazioni di tesoreria è ormai diventato una costante) la maggioranza vuole mettere sul mercato i "gioielli di famiglia", ovvero i capannoni presenti proprio nell’area ex-Fucinati. Ma la congiuntura, che non favorisce certo gli investimenti dei privati, non offre però molte rassicurazioni in tal senso.  

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI