A Urago d’Oglio si discute del consumo di suolo. Numerosi gli invitati

    0

    (a.c.) Il consumo di suolo in Lombardia ha assunto un livello irragionevole. Secondo gli organi regionali che hanno recentemente prodotto il volume “L’uso del suolo in Lombardia negli ultimo 50 anni” la Regione Lombardia consuma 12 ettari al giorno di suolo agricolo. I territori a cavallo dell’Oglio attraversati da BREBEMI stanno diventando, loro malgrado, l’emblema di questa tendenza.
     
    L’assemblea di questa sera mira a informare la cittadinanza in merito a questa problema, ma anche a creare un dibattito tra i cittadini, gli amministratori, le associazioni di categoria, i parroci per capire quale futuro si vuole immaginare per le nostre comunità, perché una trasformazione del suolo così radicale incide sicuramente anche sull’identità delle persone che in quel territorio vivono.
     
    Gli organizzatori del’incontro (Legambiente, Stop al consumo di suolo, Movimento per la decrescita felice, L’altra Chiari) hanno attuato uno sforzo non indifferente per pubblicizzare questo incontro: il volantino è stato distribuito casa per casa a Calcio, Urago d’Oglio, Rudiano, Roccafranca e in alcune zone di Chiari. Sono stati invitati i sindaci, i membri delle amministrazioni comunali ed i parroci dei paesi sopra elencati, le associazioni di categoria presenti sul territorio (commercianti, artigiani ecc.), gli agricoltori, lo stesso presidente di BREBEMI Francesco Bettoni, Simone Mazzata e Gianluca Del Barba di Cogeme, i rappresentanti dei pescatori, i gruppi della Protezione Civile, gli intellettuali residenti in zona.

    Si aprirà un dibattito tra le diverse idee? Gli organizzatori se lo augurano.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Era nelle mie priorità, essendo stato invitato ad intervenire con un contributo, tramite lettera (forse una telefonata avrebbe inciso di più) e visto che abito e lavoro in questo territorio, ma la concomitanza con il ricordo di Mino Martinazzoli mi ha fatto "svoltare" verso Orzinuovi.
      Alla prossima, grazie.

    2. Gent.mo Eugenio Massetti,
      la sua assenza si è sentita, così come si è sentita l’assenza dei circa 400 invitati, che si contano tra Consiglieri Regionali eletti nella circoscrizione di Brescia, Consiglieri Provinciali bresciani e bergamaschi invitati. Nessuno di loro si è presentato e solo un paio ne hanno motivato l’assenza.
      Capirà molto bene la nostra difficoltà (anche economica) a raggiungere quasi 400 persone telefonicamente. La lettera è stata comunque inviata con largo anticipo.
      Del resto anche io leggo per caso la motivazione della sua mancata presenza, proprio attraverso questo spazio.

      Spero vivamente, per il bene del territorio, che ci siano altri momenti in cui confrontarci e discutere su ciò che sta avvenendo nelle nostre campagne e ricercare insieme delle alternative costruttive per il futuro dei nostri luoghi.

      Cordialmente,
      Valentina Bazzardi

    LEAVE A REPLY