Erika De Nardo è uscita dal carcere di Verziano. Due mesi in comunità, poi sarà libera

    10

    Erika De Nardo è uscita dal carcere di Verziano, in città, dove stava scontando la pena inflittale per l’omicidio della madre e il fratellino a Novi Ligure. La libertà completa arriverà soltanto il 5 dicembre. Ma nel frattempo la ragazza – seguita dall’Ufficio Esecuzione Penale Esterna – si è spostata in una comunità di accoglienza gestita dalla Fondazione Exodus di Don Mazzi, in cui passerà gli ultimi due mesi di soggiorno obbligato. La sua nuova vita – ricostruita da un servizio del settimanale "Oggi" nel numero – è basata sul contatto con la natura e con gli animali della comunità. l’affidamento della figlia a una comunità, dove vive insieme ad altri ragazzi, in mezzo alla natura. L’ex fidanzatino Omar, invece, è libero dal marzo 2010.

    Comments

    comments

    10 COMMENTS

    1. anche per quelli che scrivono cose che giustamente la redazione cancella, c’è la speranza che prima o poi capiscano qualcosa della vita.

    2. spero che trovi l’amore e abbia figli così la notte non potrà dormire,pensando a sua madre e al fratello che a ucciso, una cosa e sicuro potrà fingere di farsi una vita ma il rimorso non la lascerà mai, l’italia e un paese di diritti e lei a a pagato con il carcere e a il diritto di rifarsi una "vita"

    3. negare la speranza a qualcuno (anche a chi ha commesso il peggior delitto) significa togliere la speranza a tutti noi. chi è senza colpa scagli la prima pietra.

    4. Rifarsi una vita? è giusto…. Ma la sua mamma e il suo fratellino non avevano anche loro il diritto a farsi una vita? Inoltre non avevano ucciso nessuno…. E’ giustizia questa?

    LEAVE A REPLY