Scienza: “Soddisfatto così, di solito queste gare si perdono”

    0
    Bsnews whatsapp

    (a.c.) Un pareggio acciuffato a due minuti al novantesimo, contro la penultima in classifica. Brescia che deve ridimensionare le proprie ambizioni, guadagnate sul campo, partita dopo partita? Secondo noi no. Sono troppe le attuenuanti della partita di ieri sera al Rigamonti, a cominciare ovviamente dalle pesantissime assenze nella formazione iniziale: Leali impegnato con l’Under 19, il nazionale Daprelà, lo squalificato Budel, Zambelli ancora fermo ai box per il problema al piede sinistro (fascite plantare: è entrato solo a partita in corso, per prendere confidenza col campo dopo 20 giorni di assenza) e poi Jonathas ed El Kaddouri, entrambi a riposo (in più Jonathas era diffidato, e dunque a rischio squalifica). La gara poi si è messa subito male, il Gubbio era ben chiuso in difesa e aspettava solo di ripartire, e si è arroccato ancora di più quando è riuscito ad andare in vantaggio, per ben due volte, senza rubare nulla ma nemmeno senza meritare.  Un pareggio interno dunque che non sa assolutamente di bocciatura, anzi: Scienza in sala stampa è soddisfatto e ammette che a volte certe partite che girano così male si perdono.

    Il mister non è ovviamente contento del gioco espresso ieri, la squadra era lenta e impacciata, disordinata, meno grintosa del solito, ma la gara di sabato scorso (in 10 per circa 70 minuti) probabilmente si è fatta sentire nelle gambe. Scienza è consapevole che in questo momento della stagione non può prescindere da certi giocatori (il riferimento è a Jonathas, ovviamente) ma si dice pure convinto delle scelte che ha fatto: 40 e passa partite sono tante da affrontare con una rosa corta, è inevitabile dosare le forze fin da subito.

    Tutto sommato dunque ieri ci è andata bene, anche considerando la sconfitta del Padova e i pareggi di Sampdoria, Sassuolo e Pescara. Sabato sarà tutt’altra partita: forse per la prima volta da inizio stagione sapremo quanto vale questa squadra (ancora imbattuta).

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI