Banda Larga, accordo Provincia-Telecom. Basta disagi sulle strade, arrivano cantieri “intelligenti”

    0
    Bsnews whatsapp

    Basta strade bucate come un gruviera, con cantieri che spuntano un po’ a caso. E’ quanto promette di fare l’accordo sottoscritto oggi tra Provincia di Brescia e Telecom Italia. Un’intesa propedeutica agli imminenti interventi per la banda larga (150 chilometri di fibre stesi in 105 comuni) che consentirà di accorciare i tempi e ridurre i disagi grazie a innovative tecniche di scavo. Ma anche un accordo “pilota”, che – si augura il presidente Daniele Molgora – potrà essere replicato con altre società, da Enel ad A2A, così da ridurre i disagi, contenere i costi e coordinare i cantieri.

     

    L’accordo con telecom

    Stamane, in Broletto, Molgora e Giovanni Moretto, responsabile access operations Area Nord Ovest di Telecom Italia, hanno siglato un’intesa – la prima di questo tipo a livello nazionale – che semplifica le procedure amministrative per la realizzazione delle reti a banda larga. La convenzione avrà durata quinquennale e una valenza generale, consentendo così di evitare la stipula di accordi per ogni singolo intervento. Inoltre il documento prevede che vengano utilizzati in modo uniforme su tutto il territorio bresciano tecniche e strumentazioni innovative che riducono l’impatto ambientale e il costo dei lavori per realizzare le reti di telecomunicazioni e potenziare i servizi a banda larga. Si tratta delle cosidette “minitrincee” che consentono grazie a scavi di pochi centimetri di larghezza e soli 30 di profondità, di ridurre fino all’80% i costi socio ambientali, del 67% gli incidenti sul lavoro e dell’80 i tempi.

    La convenzione è tanto più significativa quando si pensi che è in fase d’avvio il programma anti digital divide promosso da Regione Lombardia e Telecom Italia. Un progetto che coinvolge 707 comuni lombardi (105 in provincia di Brescia) del valore di 95 milioni (20 quelli investiti sul nostro territorio). Nel Bresciano verrà posata fibra lungo ben 150 chilometri di strade. Evitare o ridurre al minimo costi, tempi e disagi è dunque un obiettivo quanto mai opportuno.  

    “Questa intesa rappresenta un passo molto importante per lo sviluppo economico e sociale della nostra provincia” ha spiegato Molgora “soprattutto on un monento come quello attuale. Sappiamo infatti quanto sia cruciale l’innovazione tecnologica per sostenere il processo di crescita di una comunità. Per questo la provincia continuerà ad impegnarsi a fondo per favorire la diffusione sul territorio di un sistema tecnologico all’avanguardia”.

    Quanto alle sollecitazioni dell’assessore Ghirardelli, Molgora ha precisato: “Anch’io credo che qualche rotonda in meno si poteva fare, lasciando più risorse per altre opere. Per il presente e il futuro” ha aggiunto “confermo che la banda larga per noi è una priorità. Prima di tirar fuori le nostre di risorse, che sono poche, credo però che valga la pena spendere quelle che siamo riusciti a recuperare dall’Europa o dalla Regione, che sono risorse importanti. Se poi servirà, faremo la nostra parte…”

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. conferenza stampa fatta senza la presenza dell’Assesore della partita Ghirardelli. Come mai? Il Presdiente ha voluto dare un segnare all’indisciplinato Ghirardelli?

    2. eheh…Ghirardelli si lamenta e due giorni dopo Molgora fa una conferenza con Telecom (senza Ghirardelli) proprio sulla banda larga…in Broletto c’è piena sintonia!!!

    RISPONDI