Per entrare a scuola c’è il badge, ma il costo è a carico delle famiglie

    0
    Bsnews whatsapp

    Il processo di informatizzazione delle scuole bresciane non è a costo zero per le famiglie. Come rivela un articolo di Bresciaoggi in edicola questa mattina, al "Tartagli"a è stato introdotto il badge personale utilizzato per registrare l’ora di ingresso degli alunni, le presenze e i voti sul registro elettronico. Solo che per averlo ciascuno degli 800 studenti dell’Istituto ha dovuto sborsare 10 euro. Una cifra tutto sommato piccola, ma che ha creato qualche malumore tra i genitori. “Parlano di innovazione e progetti faraonici e poi le migliorie sono a carico nostro” hanno detto alcuni di loro.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Avete letto la finanziaria Gelmini/Tremonti ? : sono aumentati i contributi alle scuole private ( cioè dei ricchi che hanno poca voglia di studiare ) e diminuiti quelli alla scuola pubblica. Tutto qui.

    2. L’autonomia scolastica, avviata da Berlinguer, per compiacere la lega, ha portato a pagare per qualcosa che avvantaggerà solo la ditta installatrice.I genitori ed i docenti, capaci e motivati,sanno educare, controllare, valutare,seguire ed indirizzare i giovani, anche col… cartaceo. CHi non segue i figli continuerà a farlo anche se a scuola c’è il miracolo elettronico.E gli insegnanti preparati avrebbero fatto lo stesso il proprio dovere.

    RISPONDI