Controllati due appartamenti in città. Maxi-sequestro di merce contraffatta

    0

    La Polizia Locale, nell’ambito di due interventi di controllo del territorio, ha scoperto un grosso giro di confezionamento e vendita di merce contraffatta da parte di soggetti stranieri che operavano in appartamento e poi smerciavano a connazionali per la rivendita di tali capi sul territorio bresciano. Il primo appartamento, sito in via Ghidoni 30, è stato perquisito in data 14 ottobre e ha portato al sequestro di numerosi oggetti, quali orologi, borse, occhiali, scarpe e alla denuncia a piede libero di due persone: l’intestatario del regolare contratto d’affitto, un senegalese classe 1963, e il fratello. Tutta la merce, stipata in una stanza tenuta chiusa a chiave, era dettagliatamente segnata su un’agendina ed un quaderno dove erano stati annotati ordinativi di merce con operazioni di compravendita. Oltre alla merce, gli agenti, al momento della perquisizione, hanno trovato nella camera da letto e nel salotto, 4 cittadini stranieri che dormivano, uno dei quali risultati essere presente sul territorio nazionale in forma irregolare. Il secondo sequestro è avvenuto in via del Santellone 13, luogo perlustrato dalla Locale durante l’ultimo intervento antiprostituzione e notato dagli agenti perché proprio a questo civico vi era uno strano via vai di cittadini stranieri a volte con addosso grossi sacchi in cellophane. A fronte di questi sospetti, nella giornata di ieri, gli agenti hanno programmato un intervento che ha portato, infatti, al ritrovamento di un’ingente quantità di merce contraffatta e alla denuncia a piede libero di un senegalese, classe 1983, e domiciliato a Villanuova sul Clisi. Nella stanza all’interno del bilocale sono stati trovati centinaia di capi di abbigliamento, pelletteria ed orologi con appositi marchi di noti stilisti e griffe di moda, disposti su scaffalature e appesi alle pareti con grucce, a dimostrazione del luogo utilizzato come base di stoccaggio ed esposizione della merce contraffatta.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY