Settimane barocche, questa settimana gli ultimi due appuntamenti

    0

    Si conclude questa settimana l’edizione 2011 del Festival internazionale di Musica antica Settimane Barocche di Brescia; un’edizione seguita da un pubblico foltissimo, che ha visto in Città i maggiori interpreti del repertorio musicale antico e barocco. E così, anche l’ultima settimana di Festival vedrà a Brescia un ensemble che è p unto di riferimento in Europa per quanti vogliano avvicinare il mondo musicale b arocco: l’European Union Baroque Orchestra, l’Orchestra Barocca dell’Unione Europea. Il concerto, fissato per sabato 12 novembre alle ore 21.00, presso il Ridotto del Teatro Grande, in collaborazione con la Fondazione Teatro Grande di Brescia, si inscrive nel cartellone regionale condiviso da Brescia con Pavia e Mantova, il cartellone del Circuito Lombardo di Musica Antica. Non solo. Il concerto dell’Orchestra Barocca dell’Unione Europea nasce a termine di un periodo di residenza in Italia, svolto presso il Collegio Ghislieri di Pavia, dove i giovani musicisti della formazione europea si sono preparati sotto la guida di un grande nome dell’agone concertistico internazionale, quello di Lars Ulrik Mortensen. Eccellenza europea dell’alta formazione e dell’inserimento professionale nel campo della musica antica, l’European Union Baroque Orchestra offre, dal 1985, un programma di formazione orchestrale barocca specialistica a giovani diplomati provenienti da tutta l’Unione Europea. Specificamente i musicisti dell’orchestra vengono scelti attraverso un’audizione ed effettuano concerti e tournée in tutta Europa guidati da artisti di fama, come appunto Mortensen. A Brescia proporranno un programma che lega tra loro alcuni brani prediletti dall’EUBO, carichi di forte espressività.

    Il concerto dell’Orchestra Barocca dell’Unione Europea sarà preceduto in settimana dall’ultimo incontro inserito nel cartellone delle Settimane Barocche edizione 2011. Mercoledì 9 novembre alle ore 18.30 presso Palazzo Cottinelli Marco Valerio Borghesi parlerà della dimensione temporale della musica.  

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY