Torna il freddo: partita l’assistenza notturna per i senzatetto

    0

    (a.c.) Una doccia, dei vestiti se servono, un piatto caldo e soprattutto un letto vero, con coperte e lenzuola, dove passare la notte. E’ ripartito lunedì il servizio di assistenza ai senzatetto "Emergenza freddo".

    Nella struttura di via Rose i posti letto sono 36. L’associazione "Amici del calabrone", che ha in gestione la struttura dal comune, in collaborazione con Croce Rossa, Caritas e Cooperativa La Rete, si occupa di acoggliere, tra le 20 e le 21, ogni sera d’inverno (per 20 settimane), i senzatetto cittadini, indirizzati alla struttura da cooperative e associazioni del terzo settore che hanno a che fare con le persone più bisognose, in buona parte immigrati senza casa né lavoro ma sempre più spesso anche italiani. E l’assessore Giorgio Maione, sulle colonne di Bresciaoggi, conferma la tendenza: «La crisi ha colpito anche chi qualche anno fa stava bene. Per questo nel prossimo Consiglio Comunale verrà approvato un cambiamento per il centro di via Corridoni, fino ad oggi aperto solo agli stranieri ma che invece sarà messo a disposizione anche degli italiani». Dunque ai 36 posti letto di via Rose se ne aggiungeranno altri 20. 

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY