Oggi sinistra e immigrati in piazza. Per il permesso e per Saidou

0

Oggi, sabato 12 novembre, si terrà la manifestazione da tempo promossa dal “Presidio sopra e sotto la gru” e dall’Associazione Diritti per tutti per richiedere risposte certe e rapide sulle domande di regolarizzazione presentate nel 2009 e per sostenere una piattaforma di rivendicazioni per i diritti dei migranti e contro la legge Bossi-Fini. (diritto di voto, tempi più veloci per i rinnovi dei permessi di soggiorno, durata più lunga degli stessi permessi ecc).

Al centro della manifestazione, però, ci sarà la richiesta di giustizia per Gadiaga Saidou, morto il 12 dicembre dello scorso anno nella caserma dei carabinieri di piazza Tebaldo Brusato. Dopo la richiesta di archiviazione presentata dal Pubblico Ministero, infatti, la famiglia di Gadiaga, l’Associazione dei Senegalesi di Brescia e Provincia, l’Associazione Diritti per Tutti chiedono che si faccia piena luce sulle responsabilità dei carabinieri, e invitano la cittadinanza a sostenere questa richiesta di verità e giustizia. L’appuntamento è per le ore 15 in Piazza della Loggia, da dove un corteo attraverserà le strade del Carmine e poi del centro della città. Il corteo si muoverà da piazza Loggia verso le 15,45.

Per sensibilizzare sulla vicenda di Gadiaga, è stato aperto il sito www.giustiziapergadiaga.org , che aggiorna sugli sviluppi del caso e contiene un archivio digitalizzato degli atti processuali, in modo che l’accertamento della verità possa essere agevolato dalla diffusione della conoscenza di quanto è effettivamente accaduto.

Intanto ieri il console generale del Senegal di Milano, Abdou Lahad Sourang, ha incontrato nel proprio ufficio il presidente dell’associazione senegalesi di Brescia e provincia e Umberto Gobbi dell’associazione Diritti per tutti per discutere delle ultime novità riguardanti il decesso di Gadiaga nella caserma dei carabinieri di Piazza tebaldo Brusato; il console ha assicurato di aver informato l’ambasciatore del Senegal, Papa Cheikh Saadibou Fall, che si incaricherà di sollecitare le più alte autorità italiane perchè sia fatta luce sulla morte del proprio connazionale e perchè un simile fatto non si ripeta mai più (si può ascoltare la dichiarazione del console rilasciata a radio onda d’urto sul sito dell’emittente o sul sito www.giustiziapergadiaga.org ) .

Comments

comments

1 COMMENT

  1. perche la redazione usa il temine "sinistra" quando ad indire la manifestazione è l’"associazione diritti per tutti"? quali altri gruppi o partiti della sinistra o non/sinistra hanno aderito? un po’ più di precisione nel dare le informazioni.

  2. Qualcosa veramente da fare ce l’hanno, lottano per i diritti in una società che vuole i doveri per i soliti noti, tranne che per gli evasori fiscali e la casta che li protegge.

  3. se io scrivo "sinistra in piazza" intendo tutta la sinistra. se scrivo "diritti xp tutti" intendo quella organizzazione. è italiano.

  4. Tu che ti chiedi se non hanno mai niente da fare, non pensi che ci siano delle giornate (quali di solito il sabato e la domenica) in cui uno può anche sciegliere a quale attività dedicarsi?

  5. Diritti di tutti, diritti per tutti. Contenta che Brescia ha manifestato in piazza per la morte Di Saidou perchè sia fatta giustizia e maggiore luce sulla vicenda.

LEAVE A REPLY