Addizionale Irpef, Pd, Idv, Sel, Sinistra e Psi contro la giunta Paroli: “No agli aumenti”

    0

    Il “Comitato contro l’addizionale Irpef a Brescia”, con una nota, attacca la giunta Paroli sulla questione dell’Addizionale Irpef. “La giunta Paroli”, si legge nel documento, “peggiora le proprie precedenti scelte: decide un ulteriore aumento del gettito della addizionale tassa Irpef rispetto a quanto aveva annunciato. Confermiamo la nostra contrarietà”, continua il comunicato, “ad imporre balzelli che servono a pagare i tagli del governo Berlusconi, gli sprechi e le opere inutili dell’attuale giunta, come ad esempio il parcheggio sotto la galleria, il cubo bianco e la nuova faraonica sede del comune. Queste sono le conseguenze del cosiddetto federalismo fiscale voluto dalla Lega. Intendiamo continuare la nostra iniziativa di raccolta firme al fine di presentare la petizione contro questo iniquo e ingiustificato prelievo”.

    I FIRMATARI DEL DOCUMENTO:

     

    GIORGIO DE MARTIN, segretario cittadino PD

    SALVATORE PALMIRANI, segretario provinciale IDV

    MIRKO LOMBARDI, segretario cittadino SEL

    MARIA CIPRIANO, segretaria provinciale PSI

    FIORENZO BERTOCCHI, segretario provinciale Federazione della Sinistra

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Se non fanno cose inutili i cui costi sono poi da coprire, forse è legittimo e giusto. Esempio? Ottantamila euro per smontare la pensilina di piazza Rovetta; ventimila per far fare il progetto per vedere se starà in piedi nel parco Pescheto: poi bisognerà spendere ancora altri soldi per mettercela. Era un problema così prioritario? Se lo era, guardate in che stato è adesso la piazza da cui l’hanno tolta. Ditemi se preferite così, con tutti i soldi spesi inutilmente: poi serve l’addizionale…

    2. Dopo le dichiarazionei del nuovo governo tecnico voluto fortemente dalle sinistre e dal popolo italiano (così dicono, ma io non ci credo molto) con l’inserimento dell’imposta Comunale Immobili che si dovrà pagare per la prima casa, l’aumento delle accise sulla benzina, la patrimoniale sugli immobili e un piccolo prelievo del 6 per mile dai nostri conticorrenti, tanto per cominciare, credo che protestare sull’aumento dell’addizionale Irpef, sia un tantino demagogico.

    3. 80.000 per smontare la pensilina e 150.000 quando la montarono ( ma li i sinistri hanno gia’ dimenticato in fretta ) , no all’IRPEF pero’ si all’ICI , aumento dell’IVA , pensioni a 70 anni e tutto quello che ci regalera’ il prof. Monti…non c’e’ che dire la sinistra ha una bella coerenza

    LEAVE A REPLY