Ladri di tir: nell’inchiesta tra Emilia e Liguria arrestato anche un bresciano di Urago Mella

    0

    (a.c.) Un’indagine diffusa in tutto il nord Italia, condotta dalla polizia giudiziaria della Stradale di Reggio Emilia e dalla polizia marittima di La Spezia. Una banda specializzata nel furto dei carichi di tir che trasportavano merci costose: solo la refurtiva recuperata avrebbe un valore di circa 500 mila euro. In tutto questo ha avuto un ruolo anche un trentenne bresciano di Urago Mella, Nicola Abrami, titolare di una ditta che riceveva dalla banda merce rubata da utilizzare per la propria attività o piazzare sul mercato.

    L’indagine ha portato alla denuncia di tre bolognesi, autisti di camion e imprenditori, e all’arresto di un trentenne reggiano di origini calabresi oltre che del bresciano. Il blitz decisivo è scattato dopo il pedinamento di un tir che trasportava polimeri plastici, merce che stava per essere consegnata a una ditta che l’avrebbe poi rimessa sul mercato. Nel magazzino bolognese dove il tir era diretto sono stati trovati altri carichi rubati da precedenti furti: un centinaio di condizionatori, mobili, utensilerie. Da approfondire il giro di ricettazione delle merci, che data l’importanza dell’operazione portata a termine doveva essere molto esteso.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY