Giovedì Roberto Maroni ospite dell’Associazione Artigiani per parlare di federalismo

13
Bsnews whatsapp

"Federalismo: Futuro e opportunità per le imprese?" è il titolo dell’incontro in programma giovedì 15 dicembre, a partire dalle 18.30, nell’auditorium dell’Associazione Artigiani, in via Cefalonia 66. L’iniziativa, aperta a tutti, fa parte del ciclo di incontri di approfondimento e confronto organizzati dal Centro Studi Lino Angelo Poisa e vedrà come protagonista l’ex ministro dell’interno Roberto Maroni intervistato da tre giornalisti bresciani, Massimo Tedeschi (Corriere della Sera), Massimo Lanzini (Giornale di Brescia) e Marco Bencivenga (Bresciaoggi). A fare gli onori di casa Enrico Mattinzoli, presidente dell’associazione.

Abbiamo deciso di organizzare questi incontri per sentire dalla viva voce dei protagonisti come stanno veramente le cose” spiega Mattinzoli. “Sul federalismo, per esempio, che cosa si voleva fare? Cosa è cambiato per le imprese e i cittadini? Ai nostri associati, per esempio, interessa molto il tema della semplificazione. C’erano molte aspettative, ma le cose non sono cambiate molto. Ecco, l’incontro di giovedì – conclude Mattinzoli – serve per capire cosa si è fatto e cosa resta da fare”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

13 COMMENTI

  1. Ne parlano da venti anni anni, hanno governato per dieci anni e non hanno combinato un tubo… Stiamo ancora pagando l’IRAP: altro che "cosa si voleva fare"…

  2. Si, la faccia vorrei vederla io quando vado a pagare l’IRAP: ma loro "volevano", "credevano", "pensavano". E adesso, dopo dieci anni in cui potevano falro e non l’hanno fatto, sono ancora dietro con la solfa del federalismo. Attaccati alle poltrone conquistate, peggio dei democristiani…

  3. Maroni è chiaro e diretto, saprà spiegare cosa è stato fatto e cosa no. Sicuramente l’attuale governo sta distruggendo quanto costruito in questi ultimi 3 anni a favore del federalismo e quindi degli enti virtuosi. Spremere le tasche dei soliti noti con nuove tasse per portare i soldi al governo centrale nn gioverà di certo a cittadini e imprese di comuni, province e regioni. Ci sono voluti dei professori per queste "genialate"…preferisco la sicera ignornza della Lega!

  4. I "professori" sono arrivati perchè a livello internazionale ci avrebbero presi a pedate nel culo: ma quale federalismo? Comodo adesso fare le verginelle! Siete stati al governo a mettere a posto le cose del padrone delle ferriere, quelle sono le uniche cose cose fatte! E’ da anni che siamo nella m… e intanto il "manovratore" diceva che i ristoranti sono pieni… Non mi sembra di aver mai sentito la lega a stracciarsi le vesti… Guardate che sono altre le cose che abbiamo piene…

  5. Se Maroni è chiaro e diretto, spero ci sia qualcuno all’incontro a chiedergli perchè a Corteno Golgi ci sono ancora i richiedenti asilo: DA MESI, portati lì da lui e mantenuti a spese nostre. E non ci racconti le barzellette: in un mese avrebbero potuto accertare chi ha diritto di richiedere asilo e chi non ce l’ha! Altrimenti è inutile dire "volevamo", "credevamo", "pensavamo"… C’era da FARE quando si doveva, facile parlare adesso e in due giorni scaricare tutte le colpe su altri per guadagnare qualche voto alle prossime politiche…

  6. Bravi sinistri,tenetevi monti che detassa le banche e randella pensionati ed operai,una volta guardavate alla russia,oggi guardate a wall street…

  7. Bravo tu, legaiolo, che in dieci anni di governo nemmeno l’IRAP avete tolto. Grazie a voi ed al vostro padrone di arcore siamo arrivati a questo punto: una parola sui balletti potevate dirla, invece vi ha tenuto per le palle per anni con la panzana del federalismo. Che non è stato fatto: ma adesso ci vengono a dire "volevamo", "pensavamo"… Alà, tu parla male dei "sinistri", che intanto continuiamo tutti – destri e sinistri, tranne i furbacchioni – allegramente a prendere pali nel …

  8. Leghisti, avete condonato gli evasori fiscali e non contenti gli avete preparato lo scudo fiscale. Ancora non contenti avete portato a 41 anni e qualche mese le finestre per l’uscita dalla pensione, proponendo anche di togliere l’anno del servizio militare. Dovevate cancellare le province e lì sono rimaste con voi attaccati al cadreghino. L’economia del paese, padania per prima è andata allo sfascio grazie anche ai vostri amici banchieri e manager (vedi Alitalia) e non vi vergognate di farvi sentire ancora in giro. Balù,balù,balù!!!

RISPONDI