Ascom per Natale chiede un regalo alla Loggia: un referendum sui 5 centri commerciali nel PGT

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Un fronte comune dei commercianti della città contro il PGT. In questa fase delicatissima per il futuro della città, le due associazioni di categoria principali vogliono prendere il toro (leggi PGT) per le corna e tentare di modificarlo. In maniera democratica, s’intende.

Da un lato Ascom auspicherebbe che per Natale il comune dica apertamente che in merito ai 5 nuovi centri commerciali in città si interpelleranno i cittadini, per sentire cosa ne pensano. Un referendum consultivo, dove le persone possano esprimersi solo in merito a questo. Evidentemente Ascom, e il suo presidente Carlo Massoletti, sono certi che i cittadini andrebbero alle urne, e sono certi che prevarrebbe il senso di responsabilità, la necessità di porre un freno al traffico urbano (quanti i veicoli in più attirati dagli eventuali 5 centri commerciali?), la necessità di salvaguardare il commercio esistente, il commercio di vicinato.

Dall’altro lato Confesercenti ha puntato forte sulle osservazioni al Piano di Governo del Territorio. Quante ne sono state depositate in Loggia? Quasi 4 mila. Che non valgono semplicemente "1" in quanto sono tutte attinenti gli stessi argomenti, valgono 4 mila, tanti sono i cittadini che le hanno firmate, e il direttore generale Alessio Merigo ci tiene molto a evidenziarlo.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. anche se il risultato di un eventuale referendum fosse negativo per i centri commerciali, chi di dovere avrà intascato già le mazzette e non può più restituirle… W L’ITALIA!

  2. basta centri commerciali! ma cos’è ‘sta mania?? a parte il fatto che se facciamo il referendum come per la Metro tanto vale risparmiare la carta delle schede!

  3. Ma questo è lo stesso Massoletti di Ascom che ha comprato negozio al Freccia Rossa? Da sempre per lui vale il motto fate come dico non come faccio!! Forse sarebbe meglio che pensasse alla fiera di cui è presidente e al disatroso sperpero di soldi pubblici!

  4. daccordissimo con Lucia , il referendum della metropolitana e’ stata la piu’ grande fregatura dopo il colpo di stato di questo governo…a suo tempo abbiamo votato per nulla LOL pero’ c’e’ da dire che la battaglia era impari , da una parte tutti i partiti + il Giornale di Brescia + Bresciaoggi + le liste civiche civetta + la borghesia bresciana ( che e’ la sinistra ma l’ho gia’ menzionata prima )+ i banchieri e dall’altra solo la Lega.

RISPONDI