Da venerdì torna la tradizione della Fiera di Lonato. Ricco il programma delle iniziative

0

Dal 13 al 15 gennaio 2012 la manifestazione reågionale ispirata alla tradizione agricola e alla ricorrenza di Sant’Antonio abate torna per le vie, nelle piazze, nelle scuole, nella tensostruttura e dentro il palazzetto sportivo nel centro di Lonato del Garda. Ecco i prossimi appuntamenti clou, in apertura della 54ª edizione Fiera regionale di Lonato del Garda 2012.

Presentazione del libro “Semi di vita contadina”, dell’autore e agricoltore lonatese Francesco Lorenzini, giovedì 12 gennaio alle 21 in sala civica presso la Biblioteca comunale (Palazzo Zambelli) a ingresso libero

Apertura degli stand e delle mostre ed esposizioni varie: da venerdì pomeriggio, 13 gennaio, a partire dalle 15.

Gran Galà Show: sempre venerdì, dalle ore 21 nel Teatro Italia di via Antiche Mura 2, si terrà uno spettacolo di cabaret con ospiti provenienti da trasmissioni televisive quali Zelig Lab, Italia’s Got Talent, Telemike, Stasera mi butto, Paperissima. Ingresso gratuito.

Taglio del nastro: l’inaugurazione con la popolazione e tutti gli espositori e collaboratori avverrà su via Roma sabato 14 gennaio alle 10.30 alla presenza dell’assessore regionale all’Agricoltura Giulio De Capitani (Lombardia), dell’assessore regionale allo Sport e alle Politiche giovanili Moniza Rizzi e dell’onorevole Mariastella Gelmini, delle autorità civili, militari e religiose. La cerimonia sarà allietata dalla Banda cittadina di Lonato d/G.

La 54ª edizione della Fiera regionale di Lonato del Garda è pronta a partire, nonostante le ristrettezze del periodo e i tagli generali. E l’agricoltura si conferma al centro dell’evento, che si chiuderà con una conferenza di Coldiretti sulla riforma della Politica agricola comune, il 17 gennaio alle 21 presso il Teatro Italia.

Da venerdì pomeriggio e nel week-end (14 e 15 gennaio), da mattina a sera, avranno inizio i vari eventi, il percorso espositivo, con la partecipazione di frazioni lonatesi, commercianti, aziende agricole e associazioni, la vendita di prodotti di artigianato e commercio, e le degustazioni gratuite, alcuni momenti legati alla cultura e alla tradizione, l’animazione per più piccoli e le mostre. Un tuffo nel passato sarà offerto dalle rievocazioni storiche, dal Palio delle frazioni e dai genuini prodotti locali.

DAI TRATTORI… ALLA POLENTA

un tuffo nel passato con le Teste Calde di Centenaro

Anche quest’anno i trattori d’epoca saranno protagonisti alla Fiera regionale agricola, artigianale e commerciale di Lonato del Garda: presso lo stand della frazione di Centenaro, per il tredicesimo anno consecutivo, il gruppo Teste calde de Çentenér e Lunà organizza una serie di dimostrazioni sul funzionamento dei mezzi agricoli di una volta.

Un’iniziativa partita nel 2000 per idea di quattro appassionati centenaresi, cominciata con due soli trattori. Nel corso degli anni però la crescita è stata quasi esponenziale. Oggi infatti l’associazione conta ventuno membri, con diciassette trattori, un mulino a pietra, una trebbiatrice ed una sgranatrice (tutti perfettamente funzionanti) e partecipa a una lunga serie di manifestazioni in giro per la provincia, non tralasciando mai l’appuntamento lonatese, il “primo amore”.

Anche per l’edizione numero 54 sarà esposta la collezione di Landini “Testa Calda”, tra cui ricordiamo i modelli L25, L30, L35, L45 e “Super Landini”, e alcuni dei trattori Same che l’associazione ha iniziato a restaurare nell’ultimo anno e che costituiscono parte di una seconda collezione.

Il piatto forte sarà però la “filiera della farina”: il gruppo ha infatti coltivato un appezzamento con mais di Storo, che è stato falciato a mano, e nel corso della Fiera sarà mietuto, sgranato ed infine macinato con attrezzi d’epoca perfettamente restaurati.

La farina non andrà perduta: domenica a mezzogiorno sarà possibile degustare la polenta carbonera preparata proprio con la farina del mulino a pietra, oltre ad altri piatti tipici come il risotto col pontél, il tutto grazie alle volonterose ed esperte mani di un noto ristoratore lonatese. Tutte le dimostrazioni si svolgeranno in via Roma, nel piazzale di fronte al distributore di benzina e al centro commerciale, presso lo stand della frazione Centenaro: venerdì i mezzi saranno solo in esposizione, sabato e domenica in funzione.

IL PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

Nel ricco e variegato cartellone della Fiera regionale di Lonato del Garda 2012, si parte con il circuito enogastronomico “Töt Porsèl”, iniziato il 2 gennaio e valido fino a domenica 26 febbraio 2012, un itinerario del gusto che coinvolge ristoranti e trattorie lonatesi, con menu tradizionali, a base di carne di maiale.

Alla vigilia della manifestazione, il 12 gennaio alle 21 presso la Biblioteca civica in via Zambelli, Francesco Lorenzini presenterà il suo primo libro: “Semi di vita contadina” (a cura di Francesca Gardenato). L’autore, noto agricoltore lonatese, racconterà al pubblico il suo lavoro, tra immagini, aneddoti e poesie attinte dalla sua esperienza di agricoltore e di lonatese doc.

Venerdì 13 gennaio alle 9 avranno inizio le iscrizioni alle gare gastronomiche, due appuntamenti popolari, sempre molto partecipati: le gare “El salam pö bù de Lunà” (valutazione del migliore salame) e “El chisöl de la me nóna” (valutazione del migliore chisöl). Iscrizioni e informazioni allo 030 9131456 (Ufficio Fiera).

Gli stand espositivi apriranno i battenti venerdì 13 gennaio alle 15 (fino alle 21). L’ingresso al circuito fieristico è come sempre gratuito per i visitatori. Venerdì pomeriggio spalancherà le porte anche il 2° concorso di pittura “Il Garda religioso”, organizzato da Gn, mensile del lago di Garda la cui redazione ha sede a Lonato. Fino a domenica saranno ammirabili le opere in concorso presso l’aula magna della scuola “Camillo Tarello” (in via Galilei), e i visitatori potranno votare come giuria popolare. Nella sala saranno esposte anche le icone realizzate dalle allieve della scuola di iconografia di Maguzzano di Lonato. La premiazioni dei vincitori avrà luogo domenica 15 gennaio alle 18.30, alla presenza delle autorità locali, con un brindisi finale.

Sempre venerdì alle 15 debutterà anche la mostra di pittura “Longitudine natura, latitudine uomo” presso l’ex ufficio Sime in via Tarello 20, con i dipinti di Rifat Koray & Simo Nygren.

La sera del 13 gennaio, alle 21 nel teatro Italia di via Antiche Mura, andrà in scena il Gran Galà Show, serata di intrattenimento e cabaret con vari ospiti provenienti dal mondo dello spettacolo e della tv.

Sabato e domenica, dalle 9 alle 20, sarà visitabile la Mostra d’epoca del ciclo, motociclo e ricambi presso la palestra della scuola secondaria “C. Tarello”. Dove sabato alle 10.45 aprirà anche la mostra collettiva di un gruppo di pittori lonatesi. Sempre a ingresso libero.

Sabato mattina, 14 gennaio dalle 10, prenderanno il via manifestazione nel centro storico con la partecipazione delle frazioni lonatesi, commercianti, aziende agricole e associazioni, con vendita e degustazioni gratuite e intrattenimenti per i bambini. Un tuffo nel passato sarà realizzabile grazie alle rievocazioni storiche: artigiani alle prese con gli antichi mestieri della lavorazione del rame, del ferro battuto o del legno. Alle 10.30 si procederà al taglio del nastro ufficiale della 54ª edizione della Fiera regionale agricola, artigianale e commerciale di Lonato del Garda avrà luogo su viale Roma, alla presenza delle autorità civili, militari e religiose, con l’intervento della Banda cittadina. Gli stand saranno aperti dalle 9 alle 21, invece domenica fino alle 20.

Nei due giorni del week-end (mattina e pomeriggio) saranno effettuabili le visite guidate presso la Casa Museo Ugo Da Como, la Rocca viscontea e il Museo civico ornitologico (di 40 minuti circa) a cura della “Fondazione Ugo Da Como”.

Momento caratteristico della manifestazione sarà la dimostrazione di trebbiatura del granoturco nei pressi della rotonda tra corso Garibaldi e via Galilei, sabato 14 alle ore 11.

Il pomeriggio invece, in orario dalle 14.30 alle 19, il pubblico potrà assistere all’esibizione non competitiva di veicoli 4×4 organizzata dal Club Garda 4×4 presso il “Fondo agricolo Salmister” (vicino alla nuova rotonda, di fronte al centro polifunzionale “La Rocca”), con replica la domenica mattina dalle 9 e il pomeriggio dalle 14.30.

Alle 15 di sabato 14 gennaio, tutti in piazza Matteotti per assistere alla 3ª edizione del “Palo della Cuccagna” dinanzi alla Torre Civica. E alle 18 in municipio (sala Andrea Celesti) per la presentazione della 17ª edizione dei “Quaderni della Fondazione Ugo Da Como” a cura degli “Amici della Fondazione Ugo Da Como”.

Sabato sera alle 21, a intrattenere gli ospiti sarà la commedia in dialetto bresciano “Chiacchiere in cucina” di Roberto Caprara, al Teatro Italia del Centro giovanile parrocchiale in via Antiche Mura.

Anche domenica le varie esposizioni resteranno aperte dalle 9 alle 20.

Alle 10 la dimostrazione di aratura con trattori d’epoca a cura del gruppo “Teste Calde” presso l’area Busi in Viale Roma; seguirà la tradizionale benedizione dei trattori.

Alle 10 avranno inizio le gare gastronomiche, “El salam pö bù de Lunà” (valutazione del miglior salame) e “El chisöl de la mé nóna” (valutazione della miglior chisöl) alla presenza del maestro norcino. Alle 11.30 e alle 16, in piazza Martiri della Libertà, appuntamento con i sapori genuini: degustazione gratuita di “Risotto con radicchio trevigiano”.

Il 4° Palio di Sant’Antonio si disputerà in piazza Matteotti: tra giochi d’altri tempi e in abiti d’epoca, i rappresentanti delle frazioni si sfideranno in piazza. Alla fine, sfilata di tutte le squadre partecipanti per le vie del centro storico. Sotto il portico del municipio alle 17 la conclusione delle gare gastronomiche e proclamazione del miglior salame e del miglior “chisöl de la mé nóna”, con assaggi gratuiti dei prodotti in concorso.

Un concerto di musica classica sarà regalato dall’ensemble di chitarre della Scuola di Musica “Paolo Chimeri” nella sala A.Celesti del municipio di Lonato del Garda, alle 17.30 di domenica 15. Infine, premiazione del concorso di pittura “Il Garda religioso” alle 18.30 nella scuola “C.Tarello”.

Nella ricorrenza di Sant’Antonio abate, martedì 17 gennaio alle 10, sarà celebrata la Messa nella chiesa dedicata al santo protettore delle campagne e degli animali e patrono della Fiera. A presiedere la funzione sarà don Giovanni Guandalini, parroco di Lonato del Garda, che il pomeriggio alle 14.30 impartirà la tradizionale benedizione degli animali sul sagrato della chiesa in via S.Antonio. La sera del 17 gennaio, alle 21 presso il Teatro Italia in via Antiche Mura, si terrà una conferenza organizzata da Coldiretti nell’ambito della fiera per fare il punto della situazione sulla riforma della Pac europea (Politica agricola comune), un anno dopo. Interverranno il presidente Ettore Prandini e il direttore Mauro Donda di Coldiretti Brescia e il responsabile economico di Coldiretti nazionale, Pietro Sandali.

Il 22 gennaio alle 17.45 si terrà il Roller Show “Magic Toys 2” dell’associazione Pattinaggio Artistico Gardalago nel palazzetto sportivo in via Regia Antica. Ingresso gratuito.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY