Italia Langobardorum: in arrivo da Roma 250mila euro

0

(a.c.) Dopo la naturale, e sacrosanta, soddisfazione per il riconoscimento dell’importanza del sito longobardo cittadino, inserito assieme ad altri sei comuni, tra i beni "Patrimonio dell’umanità" dell’Unesco, è arrivato il momento di fare sul serio per la promozione di ciò che abbiamo la fortuna di possedere. In questo discorso c’è da cogliere con estrema soddisfazione l’elargizione ad Italia Langobardorum di 250mila euro da parte del ministero dei Beni Culturali, fondi destinati, per legge, ai nuovi siti Unesco.

L’assessore Andrea Arcai si rende conto che in tempi come questi 250mila euro sono come manna dal cielo, e ringrazia il ministero per la disponibilità, e contemporaneamente si rende conto che le cose da fare sono molte. In una riunione in programma oggi i sette comuni coinvolti, ricordiamo che Arcai è presidente di questa cordata, metteranno le basi per la fondazione di quella che potrebbe diventare un’associazione, o una fondazione. I primi obiettivi del gruppo, secondo quanto riportato da Bresciaoggi in edicola stamane, potrebbero essere lo studio di una cartellonistica comune, la realizzazione di un sito internet, la stesura di una guida turistica con i 7 percorsi longobardi nelle varie località, la collaborazione con soggetti privati e ancora la partecipazione a fiere turistiche quali il Bim o le convenzioni con esercenti e ristoratori nelle città. Con 250mila euro qualcosa si può fare. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY