Mottinelli (Pd): basta scritte sui muri, il prefetto chieda chiarimenti alla Lega

0

Il consigliere provinciale del Pd Pierluigi Mottinelli torna sulla questione delle scritte inneggianti alla Lega comparse in diverse località della Valcamonica, chiedendo al prefetto di incontrare i vertici del partito sulla questione.

ECCO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA

Egr. Sig. Prefetto,

mi rivolgo nuovamente alla Sua attenzione, dopo averlo fatto a luglio del 2010 e nello stesso periodo dell’anno scorso, per denunciare la situazione che si è ripetuta per la comparsa di nuove scritte inneggianti alla Lega sui muri prospicienti alla strada statale SS. 42, oltre alle località sopra i tornanti di Iscla in Comune di Monno e all’ingresso dell’abitato di Vezza d’Oglio e all’abitato di Sonico, nei mesi scorsi, se ne sono aggiunte altre nei pressi delle gallerie sulla S. 42 in Comune di Cividate Camuno e nei pressi del viadotto sul fiume Oglio in Comune di Darfo Boario Terme.

La prassi censurabile, reiterata e aumentata nel numero, dalle mie prime segnalazioni sopra richiamate, appare un malcostume non rispettoso del patrimonio pubblico e dell’ambiente, oltre ad essere una chiara trasgressione delle regole che normano le affissioni per la propaganda politica, proprio perché le scritte sono al di fuori degli spazi preposti in campagna elettorale e pertanto ABUSIVE.

Considerato che le Amministrazioni comunali non possano farsi carico di provvedere a rimediare a comportamenti di così scarso rispetto delle leggi che normano la campagna elettorale, Le chiedo di intervenire sul caso, perché le scritte vengano rimosse.

Immagino gli impegni che la Prefettura sta affrontando in questi giorni di difficoltà economica e sociale, ma non credo sia un tema di rilevanza secondaria che la tutela della possibilità che la libera espressione delle opinioni politiche avvenga nel rispetto delle regole.

Ritengo, inoltre, che non si possa, implicitamente, in assenza di risposte convincenti, lasciare che si provveda in loco sul caso, magari con controscritte, alla palese mancanza di rispetto della legge, come peraltro sta avvenendo. Infatti, in comune di Darfo Boario Terme, vicino alle scritte “verdi” sono apparse altre scritte “azzurre” con il contenuto “BASTA SCRITTE” !!!!

Immagino che le scritte siano opera di persone non facilmente riconducibili al movimento politico (almeno me lo voglio augurare!) ma, in ogni caso, penso che andrebbero invitati i responsabili politici della Lega Nord, perchè si interroghino su quali dei propri sostenitori abbia imbrattato i muri e perché gli stessi rimuovano a loro carico le scritte, prima che qualche zelante attivista si permetta, come l’anno scorso, di argomentare sulla stampa locale, addirittura sulla liceità delle scritte stesse, come tradizione delle “incisioni rupestri” dei nostri antenati ?!

Certo condividerà che questa mia, come quelle degli anni precedenti, ha come unico obiettivo il ripristino delle regole che sovraintendono ogni confronto democratico, in attesa di un Suo celere riscontro, colgo l’occasione per porgerLe i miei migliori auguri di buon lavoro.

Cordialmente.

Il Presidente Commissione Bilancio

Pier Luigi Mottinelli

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ahahaha Mottinelli ecche’ e’ colpa dei leghisti se i bresciani non scrivono piu’ sui muri forza PD ? dai Mottinelli non fare il piangi , hai dimenticato i bei tempi andati di forza Berlinguer o la falce e martello sui muri della citta’ ?( ah gia’ forse tu non c’eri ancora ) Ecche’ colpa dei bresciani se vi siete venduti l’anima alla borghesia , alle poltrone ed avete mandato aff….. la questione morale e gli insegnamenti del grande Enrico .

  2. Palla pulizia ropongo che sia la segreteria provinciale della lega incaricata delle scritte, proprio come appare in bella mostra sul calendario della Polizia municipale di Brescia che vede un gruppetto di giovani, probabili responsabili, ripulire i muri da scritte. Corretta come proposta?

  3. Propongo che sia la segreteria provinciale della lega incaricata alla pulizia delle scritte, proprio come appare in bella mostra sul calendario della Polizia municipale di Brescia che vede un gruppetto di giovani, probabili responsabili, ripulire i muri da scritte. Corretta come proposta?

  4. propri i leghisti parlano di(venduti???????)siete stati a 90°fino a ieri per occupare un po di poltroncine!!!!!!manco lo sbsndierato 20ennale federalismo vi site accalapiato!!!solo parole,parole parole al vento

LEAVE A REPLY