Metrò. La Loggia coinvolge i privati per le stazioni Nord ed Est. Operazione “a costo zero”

0

(a.c.) Servono le opere di completamento dei capolinea nord ed est, e servono in fretta. Tralasciando il fattore economico, sono queste le due motivazioni principali che hanno portato la Giunta a coinvolgere i privati nei progetti di realizzazione di parcheggi e terminal nelle aree delle stazioni del Prealpino e di Sant’Eufemia.

L’operazione è stata presentata ieri nella commissione congiunta Metrobus-Urbanistica. Si tratta in sostanza di acquisire a titolo gratuito i terreni sui quali verranno realizzate le opere (parcheggi e terminal) in cambio del diritto ad edificare sulla parte restante del fondo.

In particolare al Prealpino il comune si prende 18mila metri quadrati di un frutteto ora esistente, e concede alla proprietà, la Fraterna Santini, l’edificabilida residenziale sui rimanenti 20mila. A Sant’Eufemia invece il comune si prende 7.200 metri quadrati in cambio dell’edificabilità di 2.500metri ceduta a Galeri Immobiliare Meridiana, proprietaria del fondo.

I due accordi prevedono che la Loggia possa iniziare immediatamente a costruire, mentre le aree che rimarranno private diventeranno edificabili quando verrà approvato il Pgt.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma ci vogliono proprio prendere per cretini? I diritti edificatori, normalmente, si pagano. Se i privati beneficiari dell’accordo potranno costruire senza pagare oneri, il comune non avrà un introito, quindi l’operazione, come tutte quelle sbandierata, NON è non può essere a costo zero. La devono piantare di raccontare bugie sapendo di mentire

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome