La Lega con Papalia: si alla richiesta di avere una sede della Dia

2
Bsnews whatsapp

"Condividiamo la preoccupazione che anche Brescia rischia di diventare terra di conquista delle cosche. La malavita, senza il contrasto adeguato, potrebbe mettere mano sulle imprese, le banche e persino sulle Istituzioni" per questi motivi, il Segretario Provinciale della Lega Nord Fabio Rolfi e il deputato leghista Davide Caparini – con una nota – spiegano di condividere la richiesta del procuratore generale della Repubblica di Brescia, Guido Papalia,  di istituire una sede della DIA in città. La Direzione Investigativa Antimafia è, infatti, un organismo investigativo, composto da personale specializzato a provenienza interforze, con il compito esclusivo di assicurare lo svolgimento, delle attività di investigazione preventiva attinenti alla criminalità organizzata, nonché di effettuare indagini di polizia giudiziaria relative esclusivamente a delitti di associazione mafiosa. "I bresciani”, si legge, “devono alzare le barricate per fermare quella che sta assumendo i contorni di una vera e propria conquista. Proporremo la correzione delle parti della legge sul falso in bilancio che si sono dimostrate d’intralcio all’attività inquirente come segnato dal capo della Procura di Brescia, a tanti anni dalla sua approvazione la revisione di alcune norme è quantomeno auspicabile e siamo sicuri che troverà il favore del Parlamento".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

2 COMMENTI

  1. Certo che appoggiare Papalia che fece picchiare Maroni e mise sotto inchiesta deputati e militanti padani (ipotizzando reati gravissimi, e sostanzialmente perdendo tutti i processi)…..ma Rolfi non ha memoria?

RISPONDI