Sarà svelata giovedì l’edizione 2012 della Brescia Cup

0

Con una presentazione inedita ed unica dal lontano 2004 in cui per la prima volta ha fatto il suo esordio nel panorama dell’off-road regionale e nazionale, il Circuito Bresciacup toglierà i veli alla sua ottava edizione nella mattinata di giovedì 2 febbraio, alle ore 10.30, grazie ad un patrocinio d’eccezione. Sarà, infatti, l’Assessore a Cultura e Turismo della Provincia di Brescia Silvia Razzi a tenere a battesimo il circuito Bresciacup 2012 nella sala incontri di Palazzo Martinengo, in Piazza del Foro 6, nel cuore della città di Brescia.

Un nuovo traguardo, quello raggiunto dagli organizzatori del circuito dedito alla mountain bike provinciale, che fa segnare certamente un punto di svolta sia per il movimento bresciano, sia per tutte le realtà che ruotano attorno alla passione di migliaia di affezionati praticanti del fuoristrada a due ruote. In occasione della conferenza stampa di presentazione verranno svelate le ultime novità sino ad ora tenute segrete dal comitato organizzatore della Bresciacup che, per impreziosire l’appuntamento, promette colpi di scena nel calendario, la presentazione delle formule di abbonamento e la presentazione ufficiale della maglia leader 2012 preparata dallo sponsor tecnico Rosti.

Con simpatia, carisma e tanti contenuti curiosi sarà la voce di Fabio Balbi a condurre la presentazione davanti agli addetti ai lavori, alla carta stampata e alle telecamere delle emittenti televisive locali. Tra gli ospiti più illustri sono attesi l’Assessore allo Sport della Regione Lombardia, Monica Rizzi, l’Assessore allo Sport della Provincia di Brescia, Fabio Mandelli ed autorità di settore in rappresentanza della Federazione Ciclistica Italiana (F.C.I.). Certamente presenti alcuni tra i più rappresentativi atleti èlite bresciani con Ramon Bianchi (Full Dynamix), Daniele Mensi (Scott R.T.), Pierluigi Bettelli (Scott. R.T) ed ovviamente Carlo Manfredi Zaglio (Team Bike Gussago), uno dei bikers che nel corso degli anni ha contribuito attivamente a scrivere la storia del Circuito Bresciacup oltre che a collezionare i più prestigiosi titoli (mondiali, europei ed italiani) delle categorie master.

Madrina d’eccezione sarà invece la due volte campionessa olimpica (1996/2000) e campionessa del mondo XCO (1993), l’atleta che senza alcun dubbio ancora oggi rappresenta più di chiunque altro l’intero movimento nazionale off-road: Paola Pezzo. L’atleta veronese, dopo essere già stata ospite in occasione del Party Bike Day di Montichiari lo scorso novembre, presenzierà alla conferenza per sottolineare il valore e la qualità organizzativa raggiunta dal circuito bresciano che oltre a spopolare entro i confini provinciali ha saputo farsi conoscere ed apprezzare anche nelle vicine regioni dove sono più che mai presenti ed attive numerose altre realtà organizzative.

 

Ma come detto a fare gli onori di casa sarà l’Assessore a Cultura e Turismo della Provincia di Brescia, Silvia Razzi. Sempre più vicina alle manifestazioni sportive che promuovono e mettono in risalto il patrimonio territoriale e culturale racchiuso in ogni comune, in ogni splendido scorcio che la provincia bresciana è in grado di offrire: “Ho subito appoggiato la proposta del comitato organizzatore della Bresciacup – ha detto l’Assessore Razzi – perché sempre più spesso mi rendo conto di come lo sport, ed in particolar modo uno sport così a contatto con l’ambiente ed il nostro territorio come la mountain bike, possa essere uno straordinario veicolante di un nuovo modo di fare turismo, ecologico, salutare ed adatto a tutta la famiglia. Grazie alla mountain bike, grazie al lavoro della Bresciacup e delle tante realtà presenti nella nostra provincia, si possono scoprire e promuovere luoghi, comunità e le tante attività locali presenti sul nostro ricco territorio”.

“Il gruppo di lavoro della Bresciacup è molto affiatato – conclude l’Assessore Razzi – hanno tanta voglia di fare e sono stati in grado di creare una fitta rete di comunicazione in grado d’unire tutto il territorio bresciano, dalla Franciacorta alla Valle Sabbia, dalla Val Camonica al Lago di Garda, riuscendo ad attirare l’attenzione anche da parte delle province e delle regioni limitrofe. Questo mi auguro possa essere uno splendido inizio per un progetto ben più ampio che mette al centro dell’attenzione lo sport ed il territorio, due ingredienti che stanno evidentemente alla base della mountain bike.”

Link: www.bresciacup.it


Comments

comments

LEAVE A REPLY