Il presidente Molgora: “Tagli da Roma? Aumenteremo le tasse ai bresciani”

0

(a.c.) Tra i 10 e i 13 milioni. Questo, secondo ipotesi e calcoli per ora approssimativi, l’ammontare dei tagli cui dovrà far fronte il Broletto nel corso del 2012. 10-13 milioni di minori trasferimenti statali e nuovi prelievi, derivanti in parte dall’invio a Roma dell’addizionale sull’energia elettrica (7-9 milioni) che fino ad oggi rimaneva in casa, e in parte ad ulteriori tagli orizzontali applicati a tutte le province d’Italia.

Molgora, che ieri ha palesato questa ipotesi, si dice preoccupato innanzitutto perché dovrà per forza di cose aumentare le entrate, cioè aumentare le tasse, in un periodo di difficoltà come questo. Il presidente leghista parla apertamente di "scaricabarile": la manovra Monti salverà pure l’Italia, ma a scapito di Brescia e dei bresciani. Secondo Molgora questa sarebbe una azione deliberatamente studiata per affossare le province, enti "in scadenza" e quindi più facilmente affossabili.

Dove si interverrà? Le alienazioni non bastano, è allo studio l’ipotesi di aumentare le imposte su Rc Auto o tassa dei rifiuti. Un’altra ipotesi è quella di non rispettare il patto di stabilità, possibilità forse più facilmente percorribile secondo gli alleati della Lega in Broletto. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. I lobotomizzati della sinistra. Non riesono nemmeno più a fare proprio un pensiero. Parlano ormai per slogan. Recitano mantra. Ormai non c’è più speranza di dialogo. Sono come i poppanti. Aprono la bocca quando vedono un cucchiaio e ingeriscono tutto quello che gli propinano. Gli hanno infilato in testa un cappellino, un fischietto in bocca e uuna bandierina da sventolare e via…urlanti contro un fantomatico governo Berlusconi che non esiste più. Adesso c’è il canuto Mario, quello che hanno messo al posto del tanto odiato Berlusconi. Quello delle tasse sulla prima casa, sull’aumento dei ticket sanitari, quello dell’aumento delle accise sulla benza, quello che avete sempre sognato voi. Quello che immagino avete sempre desiderato. Ora il sogno si è avverato. Berlusconi non c’è più. Ora è governo senza elettori. E’ arrivata una democratica dittatura. Tutti equamente con le pezze al culo. Cosa avete tanto da sbraitare?

  2. I lobotomizzati della sinistra. Non riesono nemmeno più a fare proprio un pensiero. Parlano ormai per slogan. Recitano mantra. Ormai non c’è più speranza di dialogo. Sono come i poppanti. Aprono la bocca quando vedono un cucchiaio e ingeriscono tutto quello che gli propinano. Gli hanno infilato in testa un cappellino, un fischietto in bocca e uuna bandierina da sventolare e via…urlanti contro un fantomatico governo Berlusconi che non esiste più. Adesso c’è il canuto Mario, quello che hanno messo al posto del tanto odiato Berlusconi. Quello delle tasse sulla prima casa, sull’aumento dei ticket sanitari, quello dell’aumento delle accise sulla benza, quello che avete sempre sognato voi. Quello che immagino avete sempre desiderato. Ora il sogno si è avverato. Berlusconi non c’è più. Ora è governo senza elettori. E’ arrivata una democratica dittatura. Tutti equamente con le pezze al culo. Cosa avete tanto da sbraitare?

  3. Scusa Neropecem sempre e solo i sinistri…. E quei 4 che hanno governato l’italia in questi ultimi 10 anni? sinistri anche questi? Anche il nostro caro Pres. Prov. sinistro? Sai, il patto di stabilità l’ha inventato lui insieme al suo amico Tremonti quando era sottosegretario dell’ultimo governo LEGA-PDL che guarda caso ha governato negli ultimi 10 anni e più…. Però, bhe chiaro, sempre i sinistri….. Ovvio…..

  4. lei, mi scusi, tanto per sapere, ha votato berlusconi? se Sì è difficile non attribuire anche a lei quello che lei attribuisce "ai lobotomizzati della sinistra" ovvero "ingeriscono tutto quello che gli propinano". se NO, dica qualcosa anche ai "lobotomizzati di destra" che si son bevuti il berlusca per 20 anni.

  5. Mai votato berlusconi in vita mia. E a differenza sua non ho propri proprio niente da dire a (come li chiama lei) "lobotomizzati di destra". Mai ridere sulle disgrazie altrui…..

  6. Berlusconi di destra?. Sembra proprio che non ci sia nessuna via di uscita. Se in questo paese non sei di sinistra sei berlusconiano. Non riuscite a vedere nient’altro oltre a Berlusconi? E’ la conferma di quanto dicevo prima. Cappellino in testa fischietto in bocca e bandierina…e via…contro il cavaliere "NERO". Tra l’altro elogiato dal nuovo presidente "abusivo" Mario Monti (non certo di destra) per quanto fatto fino al giorno della sua deposizione dal governo. I tagli ci sono e anche Molgora non può fare finta che non ci siano.

  7. Questa dei tagli voluti a Roma, mi ricorda il dato odierno sulla disoccupazione giovanile che supera i 2.000.000 e che pareggia i dati del 2001. Anche qui la colpa è imputabile alla Roma ladrona a Roma, quando al malgoverno di cacciato solo 2 mesi or sono c’era l’accozzaglia lega-pdl!

  8. Il cavaliere "nero" ha avuto almeno un merito. Quello di cercare di rendere il meno amara possibile le pillole di questa manovra impossibile da evitare. Evidentemente "qualcuno" ha dato indicazioni molto più veloci e drastiche e chi, meglio di un "tecnico" nominato direttamete e appositamente dal Presidente Napolitano poteva fare questo? Un banchiere. Un banchiere molto vicino a Draghi e Prodi. Quest’ ultimo già promotore di tasse e allungamenti di età penionabili. Quindi un tecnico di centro sinistra, quindi uno bravo, uno democratico, uno equo. Chi meglio di lui poteva far digerire il suppostone chiamato manovra per i lobotomizzati di sinistra e sindacati? Il risultato è davanti agli occhi di tutti. Ieri hanno deciso l’aumento dei ticket sanitari. Non una parola. Per ora cappellini fischietti e bandierine è meglio lasciarli nel cassetto, aspettando il cavaliere "nero" di turno. Aspetto con impazienza cosa faranno quando dovranno mettere mano all’articolo 18. Per ora non è prioritario, visto quello che ci aspetta tra pochissimo, ma poi voglio proprio vedere come andrà a finire. Abbiamo già perso la scala mobile e questa volta richiamo di cadere nel vuoto.

  9. La disoccupazione giovanile inizia nel 1993 con una formidabile legge, un patto tra governo e sindacati. La legge che "affitta" il lavoro ai giovani chiamato "interinale" (perchè alla sinistra piace quel certo tocco di classe anche nel fare la cacca), è la legge TREU. Qualcuno lo ricorda? I contratti a progetto? I CO.CO.CO? No? I neo assunti a progetto. I contributi praticamente azzerati al datore di lavoro. Assunzioni in apprendistato fino a 24 anni e 26 anni nel meridione. Queste erano alcune chicche del pacchetto occupazione del ministro TREU. Il resto ne è stata la conseguenza. Vedi legge Biagi. Il lavoro sporco iniziato dalla sinistra e proseguito da Berlusconi. Un pò come la nostra bella ed efficente metropolitana. iniziata da Corsini ed è ferma al palo con Paroli.

  10. Facciamo un po’ di chiarezza:LEGGE BIAGI:legge con la quale il secondo governo Berlusconi riformò ampiamente il mercato del lavoro in Italia (14/02/2003); I co.co.co sono stati sostituiti dai co.co.pro in seguito alla legge Biagi (Governo Berlusconi). Quindi, o il grand Illumintato del Cav.B. riteneva positivi questi tipi di contratti (quelli che danno all’imprenditore il potere di far lavorare la gente senza pagare un ciufolo di tasse), oppure ….. Lascio a lei sig. Neropece. E comunque io le stavo rispondendo alla domanda se avessi mai votato berlusconi. "Berlusconi di destra?. Sembra proprio che non ci sia nessuna via di uscita." questo poi… Bhe chiaro, come sempre!

  11. questa proprio me la sono persa. abbiamo avuto un governo di sinistra estrema guidata da silvio berlusconi eletto da "lobotomizzati di sinistra"e io non me ne sono accorto. il mondo all’incontrario, Crozza è nulla al confronto. ma una curiosità mi sorge: i non-lobotomizzato di destra dov’erano?

  12. Ripeto Marco Biagi era consigliere del ministro del lavoro Tiziano Treu già dal 1995. Nel 1997 consigliere del Ministro Romano Prodi. Fin qui tutto bene. Poi con Berlusconi invece, tutto male. Lo hanno fatto fuori nel 2002 le Brigate Rosse. In effetti andava tutto troppo male, con Berlusconi ovviamente non poteva che andare così.

  13. Monti non lo gradisco anche e non solo per il semplice fatto che nessuno lo ha votato. Lasciate intendere che a voi stia bene. Contenti voi contenti tutti. Avanti cosi.

  14. Forse qualcuno si è già dimenticato (o finge di averlo fatto) che chi parlava di crisi veniva definito disfattista. Perchè la crisi "non c’era". E che ci siamo occupati per anni di ballerine e nipotine di Moubarak… Forse qualcuno si è dimenticato che il nostro Premier veniva considerato a livello internazionale per quello che si era meritato (definendo ad es. la Merkel come tutti sappiamo; cosa che un maleducato al bar forse può fare, ma che tra statisti "non usa"…; o facendo la "letterina" dei buoni propositi in tre giorni: ma ci rendiamo conto?). Forse qualcuno si è dimenticato che se non arrivava uno come Monti (certo che è amico delle banche: cosa si pretendeva? L’amico delle cubiste un’altra volta?), ci avrebbero dato la pedata nel sedere che probabilmente come Italia ci saremmo meritati. Ovvio che abbiamo servito il Paese sul vassoio d’argento a gente che (non avendo elettori da accontentare o da non scontentare) cercherà di mettere a posto le cose più o meno come serve ad alcuni dei poteri forti. Come uno che voleva essere rieletto non avrebbe mai potuto fare, insomma (nè di destra, nè di sinistra). Ovvio che pagheranno sempre gli stessi, cioè quelli a cui si può togliere qualcosa senza che mai protestino. Ma personalmente, pur non essendo certo un ammiratore di gente come Monti, devo ammettere che non ci fa almeno rimpiangere chi l’ha preceduto…

  15. Monti non e’ stato votato da nessuno . Altro che popolo sovrano , in Italia , e’ stato eseguito un colpo di Stato con i guanti bianchi… VERGOGNA

  16. Ma il Parlamento è ancora quello di prima: e vota con gli stessi numeri di prima tutti i provvedimenti. Cosa è che è cambiato allora? Gasparri e Bricolo e compagnia loro sono ancora la maggioranza in Parlamento, così come hanno voluto gli elettori. Perchè non si sono presi al momento opportuno la responsabilità di andare alle elezioni? Non è che siamo a questo punto perchè altrimenti eravamo nella m… seriamente? Cioè che saltava tutto e ci trovavamo in mezzo alla strada davvero?

  17. Le leggi finanziarie le stanno approvando in parlamento non con i voti del governo uscente ma solo da chi sta togliendo loro le castagne dal fuoco (Parlo dei partiti maggiori). Non certo con l’approvazione della Lega, ad esempio. Quindi ecco spiegato ad esempio del perchè bisognerebbe stare attenti ad indicare Berlusconi come uomo di destra. Approvano queste finanziarie Bersani, Berlusconi, Fini, Casini ecc. ecc. dimmi tu allora chi è a destra o a sinistra a questo punto. Decidono anche i tagli da effettuare naturalmente.

  18. La destra è maggioranza assoluta in questo Parlamento, può decidere quello che è necessario fare ora, come rovinare l’Italia prima; il resto sono le solite balle. Il punto vero nella storia di questo paese è che la destra governa da destra facendo da predatrice negli anni in cui è al governo, mentre, quello che qualcuno chiama sinistra, pur di sedere nei banchi di governo, fa le politiche di centrodestra per recuperare il disavanzo dello Stato lasciato in eredità, con il risultato di ritrovarsi l’elettorato disorientato ed una destra che, in conseguenza a questa "proporzione allucinante",rivince le elezioni. E’ una storia che si ripete da almeno 20 anni. Mi sa proprio che con Monti ci risiamo un’altra volta. Solo che qui il trucco si fa ancora più confuso perchè la palla la sta giocando in prima persona la Confindustria che è la vera regista dei "giochi di potere" e dello sfascio della sinistra italiana e la destra ne è ben consapevole e si frega, come al solito, le mani.

  19. Se la Lega non vota in accordo al PDL (ma in accordo con di Pietro…), e se ha le sue ragioni fa benissimo, neropece mi perdonerà ma significa che quello che gli Italiani hanno votato (un programma sottoscritto da PDL e Lega) forse è giusto che venga rimesso in discussione. Con il voto. Che PDL+lega ci abbiano portato alla situazione in cui siamo (negando la crisi ed occupandosi di altro), mi sembra innegabile. La mossa di smarcamento della lega io la trovo miserevole. Anche se poi si tradurrà magari in un incremento di voti per loro, che fanno quelli "di lotta" pur essendo saldati alle poltrone di "Roma ladrona" peggio dei vecchi professionisti DC. Quello che mi dispiace è che nella m… ci siamo tutti noi italiani: di destra, di sinistra e di centro. E non se ne esce con i giochetti. Se ne esce con lacrime e sangue, sempre a carico dei soliti noti. Purtroppo, grazie ad una figura "più credibile" quale quella di Monti: che non si candiderà alle elezioni, non essendo un politico; ma che riuscirà a fare cose che nessun politico mai avrebbe fatto, perchè rendendosi impopolari non si viene votati la volta successiva. E’ un bene? E’ un male? E’ quello che ci vuole? Non lo so: forse si. Di sicuro con i balletti (e con gli alleati che stanno zitti solo perchè tenuti per le palle con la storiella del federalismo, unico obiettivo della lega: mai raggiunto…) non si andava molto lontano…

  20. Se la maggioranza è assoluta e di destra mi sai dire che cosa ci fa Monti al governo?
    Voglio proprio vedere la faccia di Bersani, Casini e company quando si presenteranno agli elettori raccontandoci delle loro battaglie all’opposizione in merito alle decisioni nei confronti di questo governo di "destra".
    Monti fa comodo a tutti. Al governo di Berlusconi (che non è di destra se non per un fatto puramente di collocazione in parlamento) e sinistra. Tranne che al popolo italiano. Senza distinzioni e senza confusioni. Per inciso Berlusconi è sempre stato un socialista, amico di Craxi, passato poi a destra per un teorema inventato per comodità dalla stampa e dalla politica di sinistra. Combattere un socialista dalla sinistra quello si, che sarebbe stato molto difficile da far capire. E allora inventiamoci il "cavaliere nero". Fatto l’articolo fatto il nemico.

  21. La Lega avrebbe dovuto camminare con le sue gambe ma così facendo non avrebbe avuto nemmeno l’opportunità di tentare una qualsiasi proposta indipendentista se non appoggiandosi ad un partito di maggioranza che la porTasse a Roma a perorare la sua causa.
    Lo smarcamento della Lega dal PDL quindi era la logica conseguenza dal momento che nessuno avrebbe garantito alla Lega quello che voleva con l’arrivo di Monti. Non lo trovo così meschino dal loro punto di vista. Lo chiamerei piuttosto una opportunità mancata. Credo che questo sia l’unico motivo per cui ora la Lega è contro a prescindere.

  22. che berlusconi sia di destra lo dice lui stesso (centro-destra per la precisione) ed il suo paranoico accanimento contro la sinistra ed i "comunisti". berlusconi è sempre andato d’accordo con tutta la destra che ha cercato di unificare intorno a se stesso ed ha stretto accordi elettorali con tutta la destra possibile, anche con FN in un tratto del suo percorso. vero anche che era "amico" di craxi ma da qui a ritenerlo un socialista ce ne passa. berlusconi è stato (ormai conta poco) un politico di destra populista.

  23. anche la lega è un partito di destra. la lega non si è mai alleata con la sinistra, se non per errore reciproco e fugace. la lega è stata l’alleato storico e strategico di berlusconi, entrambi avallano assolutamente bisogno uno dell’altro ed il populismo li ha uniti. il disastro dei loro governi è sotto gli occhi di tutti, mai andati così male. dopo il fascismo forse l’esperienza peggiore dellitalia nell’ultimo secolo.

  24. Basta pensare alla compassionevole considerazione verso gli evasori fiscali se non connivenza vera e propria, grazie ai condoni ed allo scudo fiscale per comprendere meglio le responsabilità inaccettabili deella dedstra nell’aver rovinato il paese ed, ora imporre sceglie che hanno messo in ginocchio miglioni di famiglie dei soliti noti lavoratori dipendenti, da sempre gli unici tartassati dalle tasse e che hanno mantenuto, un esercito di persone responsabili dello sfascio.

  25. Caro Molgora, l’orchestrina stipendiata dalla tua Provincia 200mila euri l’anno è come quella del Titanic: suona mentre affondiamo.
    SI! ALL’ABOLIZIONE DELLE PROVINCE!!

  26. "Se la maggioranza è assoluta e di destra mi sai dire che cosa ci fa Monti al governo?". Ripeto fino alla nausea: il Parlamento è ancora quello uscito dalle elezioni, ovvero con Gasparri, Cicchitto, Bricolo e compagnia bella IN MAGGIORANZA (come voluto dagli Italiani + premio di maggioranza…). Cosa ci fa Monti? Fa quello cui abbiamo messo in mano l’Italia dopo qualche anno di bunga bunga a dire che la crisi non esisteva: fa quello che può andare ad un incontro internazionale senza che gli altri presidenti/presidenti del consiglio debbano temere una "letterina" di buoni propositi fatta in tre giorni per dire che tutto si aggiusterà magicamente; o peggio senza che debbano temere qualche volgarità all’indirizzo di una cancelliera (della Germania: dove mettono al governo la gente non perchè ha un bel culo, ma perchè governi…). Se poi neropece è talmente a destra che vede uno come Monti "di sinistra", è un problema suo: Monti è un conservatore ed è espressione di un mondo economico-finanziario che non è certo di sinistra. Se poi vede Berlusconi come "socialista", pure quello è un problema suo: il Partito Socialista Italiano era tale forse ai tempi di Nenni; con Craxi e successori, di "socialista" era rimasto solo il nome (a meno che non si sappia cosa sia il socialismo…). Casini non sarà mica di sinistra nche lui… Bersani: dopo anni a dire che al posto del bunga bunga ci si doveva occupare della crisi, sparito il ballerino con la bandana appoggerebbe chiunque abbia la parvenza di voler affrontare i problemi senza preoccuparsi di essere rieletto. Condivido il fatto che a qualcuno deve essere affidato il "lavoro sporco": che è quello di dire "ragazzi, siamo nella m…: vediamo di uscirne". Chi in questo ruolo meglio di uno che non dovrà essere eletto, ma che tornerà a fare il preside della Bocconi (noto komsomol bolscevico)?

  27. "La Lega avrebbe dovuto camminare con le sue gambe": dice bene. E’ proprio quello il problema: che le gambe non le ha, perchè non ha i numeri. Che in democrazia contano quel cincinnino… La lega è un partito minoritario, che può solo tapparsi il naso ed allearsi con Cicchitto e con i "nordici" Larussa e Alfano per sperare di portare a casa qualcosa. Peccato che per anni ha dovuto mandare giù rospi colossali in silenzio (leggi ad personam per quello che sui muri leggevamo essere "tessera P2 n°…" e che poi è diventato compagno di alleanza) ed il tanto agognato federalismo – unica cosa per cui era al governo – sia ancora una bella utopia. E dico "bella" perchè non è che non abbiano ragione a dire che la regione lombarida ha 3000 addetti e la sicilia 20000. Però vediamo tutti che, seduti sulle poltrone di "Roma ladrona" (alcuni anche in contemporanea con le poltrone locali: niente più da dire, adesso, vero padani?), ragionano ormai in un’ottica differente.

  28. Monti di destra. Nominato commissario euopeo anche dal governo D’Alema (uomo di destra immagino) nomina un’altro uomo di destra (Romano Prodi) a farne parte. Contribuisce al procedimento contro la Microsoft (che vede nel comunismo il suo modello di azienda) e viene nominato dal Presidente Napolitano (di destra anche lui ovviamente) a presidente del governo. Il governo non c’è più carissimo. Ci sono solo numeri dove l’ex maggioranza e ex opposizione stanno dando il loro bel contributo a questo governo. Inutile che si tenti di fare dei distinguo. La politica è finita. Sono rimasti solo i tifosi della sinistra a fare gli hola ai loro rappresentati milionari

  29. Si buoni quei tifosi che andavano a vedere gli spettacoli di D.R. allora compagno si S.G. (figlia di un parlamentare pdl)..peccato che poi il bel tipo si sia fatto "fregare" dal Maddof dei parioli.
    Poi la giustificazione….mi stavo creando la pensione x il futuro…..si con i soldi scudati in Svizzera (e quindi li ha avuti facendo nero ed esportandoli in nero) mi aspetterei adesso anche i relativi accertamenti fiscali (o le notizie di reato con obbligo di indagini giudiziarie non valgono x tutti??).
    Poi dai x il resto con la modifica sostanziale alle pensioni essersi limitati ad una misera assemblea e a 3, dico TRE ore di sciopero quando x lo scalino di Maroni si mise in piedi un can-can della Madonna adesso a qualcuno la scala l’hanno tolta mentre stava andando in pensione e lo hanno fatto spiaccicare al suolo da 5 mt d’altezza.
    Per il resto al sud se ne fregano..vedasi l’aumento dei dipendenti pubblici in Sicilia e nella zona di Roma…tanto qualche cxxne al Nord che continua a pagare lo trovano sempre!!

  30. Neropece, possiamo stare qui a discutere un anno. Ad ogni intervento, lei sposta la discussione di un pezzettino, senza mai replicare nel merito. Vuole che le dica che Monti è di sinistra? Si: è un rivoluzionario che crede nella dittatura del proletariato. Tant’è vero che il komsomol di Milano (lo chiamano Bocconi per depistare… troppo furbi questi veterocomunisti!!!) lo ha come preside. Vero che "il governo non c’è più": si è perso negli anni del bunga bunga mentre noi italiani affondavamo giorno dopo giorno nella m… . Mentre il nostro premier faceva battute indegne sulla cancelliera tedesca Merkel. Arrivati al redde rationem (e i crucchi – come lei mi insegna – non li si intorta con due ballerine nipoti di Moubarak: quelli guardano i conti, incredibile eh?), al posto che ricevere un doveroso e meritato calcio in c…, e al posto che fare le elezioni (mi spieghi lei il perchè…), si estrae dal cilindro uno con posizione spendibile anche all’estero (tutti soviet anche lì, naturalmente, ad aspettarlo in grazia). A me Monti non è poi così simpatico: ma lei che soluzione avrebbe delineato? o era tutto a posto così, secondo lei?

  31. I "tifosi" sono una categoria trasversale: ci sono sia a destra, che a sinistra, che al centro. E’ gente che non ragiona sui fatti, ma per partito preso. Io sono "di sinistra": uno come R.G. lo prenderei personalmente a calci nel deretano. Non solo perchè si comporta in modo indegno per essere uno "di sinistra" (lo scudo fiscale!!!), ma anche perchè danneggia la "sinistra". Quindi, per quanto mi riguarda la spiegazione che lui dà non solo non mi convince per nulla, ma mi fa ulteriormente arrabbiare. Questo per dirle che non ci sono solo tifosi, c’è anche qualcuno che ragiona (trasversale anche in questo caso: ce ne sono a destra, a sinistra e nel centro…).

  32. la verita’ – amara – e’ che siete (anzi, preciso, SIAMO, mi ci metto anche io) come i polli di Renzo manzoniani…noi ci scanniamo su questo sito – e altrove – parlando di rossi e di neri, terroni e polentoni, "marocchi" e "evasori" e intanto…

LEAVE A REPLY