Polizia Locale, al setaccio il centro storico. Arresti e perquisizioni

0

La Polizia locale ha svolto uno specifico servizio di presidio del territorio nell’area compresa tra le vie Garibaldi, Battaglie e zona Pallata nei pomeriggi di mercoledì 25, giovedì 26 e venerdì 27 gennaio al fine di monitorare, controllare e contrastare fenomeni di criminalità o disordine pubblico. Complessivamente i controlli hanno portato all’identificazione di 190 cittadini stranieri, 10 di loro sono stati accompagnati al Comando di Via Donegani per operazioni di identificazione in quanto sprovvisti di documenti. In particolare, nella serata di mercoledì 25 u.s., è stato fermato un minore che si è reso protagonista in via Battaglie di una rapina aggravata ai danni di un connazionale, entrambi di origine tunisina. Il minore è stato arrestato e condotto, su disposizione del PM del tribunale dei Minori, presso l’Istituto “Beccaria” di Milano. Altri 3 cittadini di nazionalità Indio – pakistana sono stati denunciati a piede libero e sanzionati ai sensi del regolamento di Polizia Urbana, in quanto in evidente stato di ubriachezza molesta, per aver procurato lesioni ad un loro connazionale. Per quanto riguarda i controlli viabilistici sono stati controllati 65 veicoli che hanno portato a 13 sanzioni per violazioni varie al codice della strada, compresi due sequestri amministrativi, oltre a 9 verbali per assunzione di sostanze alcoliche. La Locale ha provveduto anche al controllo di alcuni esercizi commerciali, 14 in totale, elevando 4 sanzioni riguardanti violazioni a norme non rispettate correlate alle attività. I controlli si sono conclusi nella giornata di venerdì 27 gennaio con il presidio anche della via Dei Mille e del parco pubblico “Falcone e Borsellino” dove sono stati identificati 4 soggetti stranieri e ritrovato, grazie all’aiuto dell’unità cinofila, un modesto quantitativo di sostanza stupefacente occultato tra le siepi. Le operazioni di presidio del centro storico proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. praticamente hanno identificato solo gli stranieri e nemmeno un italiano. un puro caso, naturalmente, altrimenti dovremmo dedurre che i vigili hanno avuto l’ordine di fermare ed identificare SOLO gli stranieri. Ma Rolfi non farebbe mai una cosa così razzista.

  2. a milano la polizia municipale ha dato manforte alla finanza nel bliz dei quartieri della movida a caccia di evasori. i nostri vigili invece cosa fanno per cacciare gli evasori? perché non fanno un bel rastrellamento di evasori cittadini, che magari così paghiamo meno tasse.

  3. Eh già adesso arrestare dei marocchi delinquono è(per i sinistri) diventato un rastrellamento…è un peccato che i vostri amici immigrato non vi abbiano ancora rapinato-picchiato-derubato-violentato.Chissà come cambierebbe il vostro punto di vista,magari sareste i primi a chiedere le forche in piazza….

  4. se lei chiama marocchi gli stranieri io posso appellarla con il termine maccarone, come venivano identificati gli italiani che emigravano, pochi anni fa. va benissimo che si fermino i delinquenti, ma non si capisce perché abbiano identificato solo gli stranieri. qualche delinquente maccarone si trova in giro ed è bene fermare anche quelli: oppure quelli vanno bene e li lasciamo liberi perché a lei sono più simpatici?

  5. e per forza che hanno rastrellato solo stranieri , in Via Battaglie Garibaldi e Pallata ci abitano solo loro ahahah che poi sono sempre quei 5000 che vedi in giro a cazzeggiare tutto il giorno ..che manifestavano da Santoro ai tempi della gru ..che manifestavano l’altro giorno davanti alla questura..che manifestavano in centro il mese scorso contro gli sfratti per morosita’..insomma dai ci siamo capiti quelli difesi dalla Caritas CGIL Diritti per "tutti" Magazzino 47 SEL Rifondazione PD IDV UDC..

  6. alla fine sono molto più onesti gli stranieri che abitano il nostro centro che non i ricconi di cortina, portofina o della movida di milano, dove i finanzieri hanno trovato la metà dei controllati evasori fiscali. un bel controllino anche nei negozi bresciani? un bliz della finanza a piazzale arnaldo a controllare i proprietari dei macchinoni parcheggiati in doppia fila sabato sera?

  7. la vera notizia è che tra le centinaia di identificazioni di stranieri, Rolfi non ha trovato NEMMENO UN CLANDESTINO. come mai? (A) i clandestini non esistono (B) li ha nascosti la CGIL nelle chiese del centro in accordo con la Caritas (C) nel gioco di guardie a ladri i clandestini sono molto più intelligenti di Rolfi e se lo mangiano.

  8. I dati circa l’evasione a Cortina ,a Milano, ecc. . . .non sono proprio quelli riportati da Lei. Meglio informarsi che utilizzare il "sentito dire"

  9. Quindi il motivo per cui durante questi controlli sono stati fermati solo stranieri non è che in quella zona della città la delinquenza è principalmente straniera, ma che i vigili hanno ricevuto l’ordine di arrestare solo gli stranieri. Mi sembra logico…

  10. a proposito di evasori , avrei una domanda per i sindacalisti che sono sempre collegati su bsnews ( dal lunedi al venerdi )chi lavora in nero e’ un evasore ?

  11. Si dai a parte le battute, chi frequenta il centro (e non solo quello) basta che si guardi in giro… e anche se è un pò miope vede quello che succede.
    Poi io sono grande e grosso e "prevenuto" e problemi non ne ho mai avuti…ma comunque evito il più possibile certe zone.Anche se devo andarci x lavoro.
    Il lavoro delle varie polizie è effettivamente improbo…tanto i fermati ed arrestati generalmente vengono ributtati fuori dopo pochi giorni e costano parecchio tra: processi (PM, giudici e uffici giudiziari), avvocati d’ufficio (pagati con le imposte di tutti), agenti di PG testimoni. Non è forse più conveniente ed onesto per tutte le forze politiche (lasciamo perdere gli estremisti) fare un misero calcolo a livello di scuola primaria: tanto danno tanto mi costano. E procedere all’espulsione di quelli che commettono reati e creano problemi??

  12. A me gli evasori non mi hanno mai rapinato-picchiato-violentato…cosa che con gli immigrati è successa a moltissimi(e c’è il rischio che succeda anche a voi sinistri che li difendete).

  13. come dice il sindacalista chi lavora in nero evade , pero’ siccome e’ straniero e’ una risorsa ( per le casse del sindacato ovviamente )LOL

  14. Non mi pare di avere mai sentito nessuno che difenda dei delinquenti. Poi: dove avete letto nell’articolo che qualcuno dei controllati lavorava in nero? E come sarebbe l’equazione immigrato = lavoratore in nero? Tra l’altro la comica finale è che un lavoratore in nero sia iscritto al sindacato e paghi la tessera! Ma scrivete: "mi stanno sulle palle i sindacalisti" e basta, senza aggiungere penose e strampalate pseudo-spiegazioni. Fareste miglior figura. Così invece cadete nel ridicolo, anche se si parla di argomenti seri…

  15. se e’ per quello nell’articolo non si parla nemmeno di evasori , l’ha tirata fuori qualche compagno ."E come sarebbe l’equazione immigrato = lavoratore in nero?" l’equazione c’e’ di sicuro , il risultato diciamo ben oltre ma molto oltre il 50 %

  16. Oltre il 50%? Ma non lo sai che se non hai un lavoro reolare perdi il permesso di soggiorno? Ma che fanfaronate vai deicendo? Poi non hai spiegato come farebbero i lavoratori in nero ad essere iscritti al sindacato… Alà…

  17. tutti gli immigrati ( stanziali ) che vediamo cazzeggiare in stazione via milano pallata ecc di giorno e di notte fosse cosi li potremmo rispedire a casa loro . ahahah i lavoratori in nero non possono essere iscritti al sindacato , questa e’ bella…basta pagare la tessera in un unica rata ( che costa pure molto meno )e non con la trattenuta mensile.

  18. Va bene: hai tutti i dati tu delle tessere dei sindacati. Siamo a posto. Spiegami però perchè con la legge vigente Bossi-Fini e con la lega al governo negli ultimi anni siamo ancora in questo stato. Non vale dire che governano la CGIL e la Caritas…

LEAVE A REPLY