Arrestato tunisino. In tasca 105 grammi di eroina, 700 euro e un coltello

0
Bsnews whatsapp

La Polizia Locale di Brescia ha arrestato un tunisino, presente in Italia in forma irregolare, per detenzione e spaccio di eroina, deferito perché in possesso di un coltello in acciaio a serramanico di 15 centimetri e per resistenza a pubblico ufficiale. L’operazione si è svolta nella serata di ieri in via Bagni in città, zona segnalata per giri sospetti di smercio di droga e infatti più volte monitorata dagli agenti della Locale. Il tunisino, classe 1992, è stato avvistato dagli inquirenti in una piccola via che collega via bagni a via Sabotino mentre, dopo essere giunto in sella ad una mountain bike, si fermava all’inizio del vicolo e dopo aver controllato che non ci fosse nessuno intorno, si portava vicino ad alcuni vasi e con famigliarità estraeva qualcosa nascondendoselo poi addosso. Dopo essere ripartito con la bicicletta, alla vista degli inquirenti lo spacciatore si è dato alla fuga spintonando e facendo cadere uno degli agenti ma poi bloccato e condotto in via Donegani. La Locale ha così recuperato il sacchetto che il tunisino aveva gettato in un giardino durante il tentativo di fuga che ha portato al sequestro di 4 confezioni contenenti complessivamente 105 grammi di eroina. In seguito a perquisizione personale gli agenti hanno sequestrato anche una somma in contanti pari a euro 700 ed un coltello in acciaio a serramanico di lunghezza totale di 15 centimetri. Il tunisino è stato tratto in arresto e condotto, su disposizione del PM, presso al casa Circondariale di Canton Mombello.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI