Butta il cane nel lago d’Iseo dall’auto in corsa. E’ caccia al colpevole

0

(e.b) Ha abbassato il finestrino dell’automobile e senza nemmeno frenare, ha gettato il suo piccolo cane nelle acque gelide del lago d’Iseo. E’ successo sulla litoranea tra Castro e Riva di Solto (Bergamo). Di fronte ad un gesto di questo genere verrebbe da chiedersi chi è la vera bestia tra i due, l’uomo o il cane? Il crudele gesto però è stato notato da alcuni testimoni, che dopo aver assistito alla scena, hanno chiamato i vigili del fuoco di Lovere e preso nota di marca e modello dell’auto (al momento non è possibile sapere chi fosse alla guida e se fosse bresciano o bergamasco). Per il piccolo cane, invece, sono scattati immediatamente i soccorsi e l’arrivo dei vigili del fuoco  ha permesso di riportarlo a riva salvandolo da un sicuro annegamento. Ora il cane è stato affidato al Comune che si adopererà per farlo adottare.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ke dire….nella speranza ke qlk abbia salvato il cane….auguro e spero fortemente ke il/la pezzo d merda ke ha compiuto tale ignobile gesto,causa gelo/neve,finisca cn la sua auto giu x una scarpata fino in fondo al lago…ovviamente cosciente…ke la sua makkina possa sprofondare nelle acque gelide del lago e lui morire MOLTO LENTAMENTE congelato ed annegato ma forse…esiste un finale + bello….un cane assiste all’incidente,abbaia,abbaia,abbaia e grazie a lui,i suoi padroni attivano i soccorsi. La merda viene salvata ma a causa delle ferite riportate,riparra paralizzato dal collo ai piedi ma…MOLTO cosciente.

  2. Orribile e incivile gesto.Ci vuole una pena esemplare e severa cosi tanto da far tremare i prossimi ignobili essere umani al solo pensiero di farlo..esempio?Bruciarlo vivo nella pubblica piazza.

  3. se lo prendono devono chiuderlo per una settimana in una cella tipo acquario piena di ghiaccio … se dopo una settimana è ancora vivo significa che la pietà di Dio è veramente grande … se muore Dio è giusto!

  4. chi non ama gli animali non ama nemmeno gli uomini. però una notizia come qs non può ricevere più attenzione di quella riportata in un angolino a destra che parla di una bambina abusata per cinque anni da un amico della madre. ci vuole proporzione. da parte della redazione e da parte di noi lettori.

  5. non si trucida nessuno. non si combatte l’atrocità con altra atrocità, nemmeno a parole. condannerei il deficiente a lavorare gratis per anni in un canile per cani abbandonati.

  6. leggendo i post degli animalisti, moltissimi, – interessante – molti piu interventi che nelle notizie su crimini orrendi contro esseri umani – e leggendone il tono moderato e razionale, originale, pacato e costruttivo vien da pensare che il buon Leo Longanesi avesse ragione con quella storiella della fecondazione a catena di montaggio di un certo tipo umano…

  7. Chi tratta così gli animali è un codardo! Gli animali non si possono difendere in nessun modo dalla cattiveria umana…
    E dal fare così con un animale a farlo con una persona è un attimo. Chissà che lo prendano e lo facciano sbranare da delle iene.

  8. obbligarlo a girare per la città con un cartello al collo " SONO UN ANIMALE " e a raccattare le merde di tutti i cani nelle strade…socialmente utile direi !

  9. Mamma mia, lo farei al proprietario e ancora più cattiverie… Brutto SCHIFOSO che non sei altro… Spero che qualcuno abbia già preso questo amore e se non è ancora successo spero che accada presto!<3

LEAVE A REPLY