Basket, la Centrale travolta dalla Trenkwalder. A Reggio Emilia finisce 85 a 49

0
Bsnews whatsapp

Niente da fare per la Centrale del Latte Basket Brescia che ieri, a Reggio Emilia, è stata travolta dalla squadra di casa per 85 a 59. A Reggio Emilia si gioca il recupero della IV giornata di ritorno contro i padroni di casa della Trenkwalder attualmente secondi in classifica alle spalle di Pistoia ma con ben due turni di campionato da recuperare e quindi con la possibilità di essere considerati se non in vetta da soli quantomeno a pari punti con la capolista Pistoia. Coach Dell’Agnello deve rinunciare ancora a Ryan-air e fare i conti con qualche acciacco dei suoi uomini, ma la Leonessa non ha nulla da perdere e cercherà fino in fondo di giocarsi la partita. Parte bene Reggio Emilia che dopo un uno su due dalla lunetta di Goldwire trova una tripla con Filloy piedi per terra. I padroni di casa riescono a trovare buoni canestri soprattutto con Filloy e Robinson e dopo 4 minuti conducono per 10 a 5. Sul punteggio di 14 a 5 Dell’Agnello chiama time out con la leonessa che fatica a trovare fluidità in attacco mentre Reggio sfiora l’80 per cento al tiro. Ghersetti muove il punteggio della Leonessa trovando il meno 7 a 4 minuti dalla fine del quarto. Una tripla di Rezzano riduce ancora il distacco a 4 punti con la Leonessa che negli ultimi minuti ha alzato l’intensità difensiva e subito dopo è Ghersetti che piazza un’altra tripla riportando la leonessa a contatto a meno 1 e costringendo stavolta Reggio a chiamare time out a 2 minuti esatti dalla conclusione del primo quarto. Nel finale del quarto Reggio trova buone soluzioni con Robinson e Cervi che riportano i padroni di casa al più sette. All’inizio del quarto la Centrale prova a schierarsi a zona ma i padroni di casa riescono a portarsi a più 10 nel giro di 3 minuti trovando buone soluzioni dalla media e lunga distanza soprattutto con Frassineti che sembra non sbagliare mai. Brescia riprova ad alzare l’intensità difensiva, ma è in attacco che si fatica e il solo Ghersetti sembra trovare con una certa continuità la via del canestro, mentre i padroni di casa trovano buone soluzioni con vari interpreti. Robinson porta Reggio al più 13, i padroni di casa traggono vantaggio dalla scarsa vena della Leonessa in attacco che ancora non riesce a trovare la giusta fluidità nonostante la grinta messa in campo. Un tecnico chiamato alla panchina di Brescia, rea di protestare per un fallo non visto su Rombaldoni, permette a Reggio Emilia di allungare ancora portandosi al più 15 con 25 secondi da giocare. Negli ultimi secondi Farioli subisce fallo in attacco e dalla lunetta trova il meno 13. Il quarto parte con la Centrale che ci mette la voglia e piazza un parziale iniziale di 8 a 2 che riporta Brescia a meno  7, coach Menetti si rifugia in time out. Ancora Busma, 7 punti consecutivi, riporta Brescia a meno 5 ma Slanina trova la tripla del  più 8. La difesa della Leonessa gira ancora a mille e in attacco le cose cominciano a girare bene, due triple una di Ghersetti e una di Scanzi intervallate da una tripla di Slanina riportano Brescia a meno 5.  Taylor trova buone conclusioni per Reggio che riporta il vantaggio a più 9, coach Dell’Agnello chiama time out per rinsaldare le fila. Un buon recupero di Rombaldoni  da il meno 6 a Brescia con 2 e 30 da giocare, ma è ancora Taylor da 3 a riportare i padroni di casa a più 9. Nel finale del quarto le squadre si rispondono colpo su colpo, ma sono ancora i padroni di casa alla sirena a condurre di 10.
Il quarto si apre con una tripla di Bushati che poi in difesa subisce un fallo di Antonutti ma Goldwire perde palla permettendo a Ruini di segnare in sottomano.  Una tripla, direi fortunata, di Ruini ridà a Reggio Emilia il vantaggio di 12 lunghezze e a coach dell’Agnello non rimane che chiamare time out.  Una tripla di Frassineti porta i padroni di casa a più 15 con la Leonessa che ritrova in attacco i problemi dei primi due quarti . La Leonessa non trova più la retina e sul meno 17 a 4 e 44 dalla fine Dell’Agnello riprova, chiamando time out, a ridare la scossa ai suoi. Reggio prende il largo nei minuti finali con la Leonessa che non trova le energie fisiche,  ma soprattutto mentali per reagire.   

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI