Anche a Brescia le pastiglie Mpg-Caps: meno PM10 e meno consumi dei motori?

0

(a.c.) Bufala clamorosa o pillola miracolosa? Chi scrive non ha potuto verificare di persona ciò di cui racconta, perciò ci si limiterà alla cronaca. In giorni di divieti, targhe alterne, multe e polemiche, tutto per i valori di PM10 nell’aria, c’è chi promette contestualmente di abbassare la concentrazione di polveri sottili e di far risparmiare carburante, addirittura in una percentuale compresa tra il 7 e il 14. Come? Inserendo nel serbatoio, prima di riempirlo, una pillola rivoluzionaria proveniente dagli Stati Uniti, una sorta di catalizzatore che altera la curva di combustione del carburante, consentendone la bruciatura completa ed eliminando circa il 75% delle emissioni nocive.

Le pillole sono prodotte dall’americana FFI (Forever Freedom International), sono commercializzate sul sito http://www.eurocarburante.myffi.biz/default.aspx oppure si possono acquistare dal rivenditore bresciano Riccardo Pretto, il quale garantisce della bontà del prodotto. Ogni confezione in vendita costa 30 euro e contiene 10 compresse, utili per 20 pieni di carburante (se ne utilizza mezza per volta). 

Che sia questa la soluzione per uscire dall’empasse? Chissà se Paroli le ha provate.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. io le utilizzo da mesi, e funzionano, e possiedo un’auto normalissima, una smart vecchiotta, che con queste pastiglie viaggia meglio e consuma di meno.

LEAVE A REPLY