Bestie di Satana, dimessa Elisabetta Ballarin, investita martedì sera. Se la caverà in 90 giorni

0
Bsnews whatsapp

Elisabetta Ballarin se la caverà in 90 giorni. La donna è stata dimessa dalla clinica Poliambulanza dove era stata ricoverata dopo esser stata investita. Martedì sera poco prima delle 20 la Ballarin stava rientrando a Verziano, il carcere dove è detenuta dal 2004, in sella alla sua bicicletta quando è stata investita da una vettura: un impatto violentissimo, prima contro il parabrezza e poi a terra. La donna dovrebbe guarire in 90 giorni; nello schianto ha riportato un trauma cranico e diverse contusioni. Membro della setta satanica Bestie di Satana, sulla 26enne pende una condanna a 22 anni di reclusione per l’omicidio di Mariangela Pezzotta commesso insieme al fidanzato Adrea Volpe, il fondatore della setta.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. quasi quasi ci faccio un pensierino!!!esco a lavorare,prendo i miei soldini,rientro trovo la cena pronta al bel caldo,bollette pagate,affitto zero,la compagnia non manca……………cosa vuoi di più?????????????

  2. Se ci fai un pensiero, devi però pensare a tutto: a seguito di un omicidio, l’omicida deve liquidare in sede civile un risarcimento ai familiari della vittima. Ti dico solo questo facendo poi finta che non esista sulla coscienza il peso di quello che si è fatto, che non so se sia per tutti cosa così pacifica e scontata.

  3. Al di là della coscienza (si scrive con la "i") della Signora Ballarin che non conosco e quindi non mi permetto di giudicare, auguro a chi si riempie la bocca di luoghi comuni su "quanto è bella la galera" di provare a viverla, anche solo per qualche settimana, magari per sbaglio come capita a molti.

  4. MARIO,la galera non e’ bella,ma la signora in questione mi pare sia stata condannata,o lei ritiene che i giudici non debbano mettere in galera nessuno?le ricordo pure che la condanna e’ stat per omicidio,quindi non oper una mela in un mercato…….e allora ,mi permetta,sta bene dove sta,anzi,gia’ che esca per lavorare mi sembra un di piu,visto che la sua vittima non potra’ farlo

  5. Se legge il mio commento, vedrà che non discuto circa l’opportunità della pena che la Signora sta scontando, né dei benefici di legge accordati alla stessa; esprimo solo il mio disgusto per la banalità di chi, come il commentatore Nes, si permette di sproloquiare su cose drammatiche delle quali, per sua fortuna, ha solo sentito parlare.

RISPONDI