Raffica di furti in città, sei in meno di 24 ore. Nel mirino bar, palestre e scuole

0
Bsnews whatsapp

Raffica di furti in città, sei in meno di 24 ore. Nel mirino dei ladri negozi, scuole e un impianto sportivo. Il primo episodio ieri alle 07.20 quando un equipaggio della Sezione Volanti è stato inviato in via S. Faustino 97,  presso il Bar “La Torre” per un sopralluogo di furto. Sul posto, gli operatori hanno identificato il richiedente bresciano del 1990,  titolare del bar, il quale ha riferito che mentre si accingeva ad aprire il locale si è accorto che ignoti avevano scardinato la porta di ingresso e, una volta all’interno, avevano scardinato il denaro contenuto nel registratore di cassa. Il secondo furto alle 10.40 di ieri, lunedì 27 febbraio: un equipaggio della Sezione Volanti è stato inviato in via Bezzecca, presso il negozio “Hair Mauro” per un sopralluogo di furto. Nella notte ignoti hanno forzato la saracinesca ed hanno asportato il denaro contenuto nel registratore di cassa nonché quello contenuto nel distributore di bevande calde. Terzo episodio alle 17.15, in via Cefalonia, presso il supermercato Simply, dove una donna nata in Romania nel 1982 è stata sorpresa a rubare alcuni generi alimentari. La donna è stata deferita all’autorità giudiziaria. Alla stessa ora un equipaggio della Sezione Volanti è intervenuto in via Marconi, presso il laboratorio di analisi OXI.GEN Lab per un sopralluogo di furto. Sul posto, il richiedente ha riferito agli operatori che ignoti avevano asportato una cassettina contenente l’incasso della giornata corrispondente a circa 5-6 mila euro.

Nelle notte, attorno all’una, il quinto episodio: in via Rodi, presso le piscine, gli agenti della Polizia hanno accertato che ignoti avevano forzato la porta di ingresso posta di fronte al bar e che una volta all’interno avevano forzato un distributore di vivande asportandone il denaro contenuto. Infine poco prima delle 2 l’ultimo furto: in via Balestrieri, presso la sede del Liceo Scientifico Leonardo, gli agenti della Questura e alcuni operatori dell’Istituto di vigilanza “Sicuritalia” hanno accertato che ignoti si erano introdotti ed avevano forzato i distributori di bevande asportandone il denaro contenuto.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI