Bovezzo, l’esposto alla Gdf contro la gestione Notte Bianca costa una denuncia al consigliere leghista

0

(c.s) La giunta Bazzani non ci sta ad essere tacciata di poco trasparente. E così, dopo che il consigliere leghista aveva presentato un esposto alla Guardia di Finanza per un presunto ammanco di 13.500 euro nelle casse comunali di Bovezzo (derivante dalla mancata fatturazione della vendita delle tessere per le tappe enogastronomiche degli eventi Notte Bianca 20120 e 2011) la maggioranza ha annunciato di voler denunciare Vezzoli per diffamazione a mezzo stampa. Il vicesindaco Nicola Fiorin ha annunciato la decisione di denunciare l’esponente del Carroccio dopo aver spiegato le ragioni dell’ammanco, "semplicemente quei 13.500 non sono mai stati incassati dal Comune visto che la vendita delle tessere enogastronomiche per la notte Bianca l’abbiamo appaltata ai commercianti che poi, pagati i fornitori, hanno consegnato il denaro direttamente alle associazioni del territorio, Acli, il gruppo San Rocco e l’oratorio". Accuse rimandate al mittente quindi, che si troverà a fare i conti con una denuncia. "Dopo avergli fornito tutti i documenti e le spiegazioni del caso è evidente che il consigliere leghista abbia agito in mala fede, strumentalizzando una manifestazione che, invece, è molto apprezzata dai cittadini di Bovezzo e che il comune ha gestito con la massima trasparenza – ha sottolineato il vicesindaco Fiorin -. E’ assurdo che l’opposizione getti fango sul lavoro dei tanti volontari e commercianti che hanno lavorato duramente per realizzare la Notte Bianca”. Chissà se Vezzoli ritirerà l’esposto o tirerà fuori nuovi documenti per far valere la propria ragione.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY