La Onlus “Compass” chiede soldi ai cittadini di Cellatica: “E’ una truffa”

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Chiedono soldi per coprire le spese di un servizio di trasporto disabili. Dicono di essere mandati dal comune di Cellatica, telefonano ai numeri fissi e si presentano a riscuotere, oppure bussano direttamente alla porta di casa. Sono però dei "truffatori", e il vice sindaco del comune dell’hinterland cittadino mette in guardia i propri abitanti.

La falsa onlus per la quale dicono di operare si chiama "Compass", e la falsa sede che spacciano dicono essere in via Guido Rossa, dove però non ci sono altro che abitazioni private. Angelo Frassine, vicesindaco di Cellatica, dalle colonne di Bresciaoggi lancia l’allarme ed invita la popolazione a verificare bene l’identità delle persone che si presentano in cerca di contributi. Non tutte le associazioni che operano in questo modo infatti sono fuorilegge, anzi, alcune di esse svolgono un ruolo importante di sostegno alle persone in difficoltà. Ecco, magari non questa.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Anche io sono appena stata truffata da Compass…e il tizio che e’ venuto a riscuotere si e’ perfino permesso di entrare in casa senza la mia presenza e nonostante il diniego della mia colf. E’ il caso di sporgere denuncia?

  2. Anche io sono appena stata truffata da Compass…e il tizio che e’ venuto a riscuotere si e’ perfino permesso di entrare in casa senza la mia presenza e nonostante il diniego della mia colf. E’ il caso di sporgere denuncia?

  3. Anche io sono appena stata truffata da Compass…e il tizio che e’ venuto a riscuotere si e’ perfino permesso di entrare in casa senza la mia presenza e nonostante il diniego della mia colf. E’ il caso di sporgere denuncia?

  4. Oggi sono passati da mia moglie a ritirare 10,00 €. Si sono offerti in caso di bisogno a trasporti gratuiti. Ma siete sicuri che sia una associazione truffaldina?

  5. dopo aver telefonato, sono venuti a casa mia mercoledì 29 ottobre 2014, ho dato 10 euro. Come si fa a tutelarci se nonostante le varie segnalazioni degli utenti alcune delle quali risalgono a ben 2 anni fa e che vedo elencate qui sotto sono ancora sulla piazza?

RISPONDI