Cattolica, no con riserva al trasloco a Mompiano. Paroli: “Tre mesi per cercare alternative”

0

No con riserva al trasferimento dell’università Cattolica a Mompiano, negli spazi dell’ex seminario. Ieri la commissione urbanistica ha respinto la richiesta dell’Ateneo (sotto forma di osservazione al Pgt) di cambiare la destinazione d’uso dell’immobile. Il sindaco Adriano Paroli ha ribadito le perplessità sul trasloco (svuotamento di funzioni del centro, problemi di viabilità a Mompiano) ma ha anche riproposto di aprire un tavolo con l´ateneo, con l´obiettivo di approfondire il tema e valutare altre opzioni ad iniziare dall’ipotesi di utilizzare l’ex Tribunale per collocarvi le facoltà scientifiche. Paroli ha garantito che entro tre quattro mesi riporterà la questione all’attenzione del consiglio comunale: se avrà convinto l’Ateneo a restare in centro bene, altrimenti il consiglio valuterà il progetto di trasloco a Mompiano così com’è. Un punto che ha convinto la maggior parte dei consiglieri. Critico invece il Pd che ha denunciato come il progetto sia in ballo da oltre un anno: “Se vi fosse stata la volontà di approfondire c’era tutto il tempo” ha spiegato Emilio Del Bono “questo è un no politico che rischia di vanificare un investimento provato da 40 milioni di euro”.  

Comments

comments

LEAVE A REPLY