Anche Unicef, questo week end, alla festa dello sport. Contro la mortalità infantile

0

Alla Fiera dello Sport di Brescia del 23, 24 e 25 marzo l’Unicef farà appello agli sportivi bresciani per combattere la mortalità infantile con la campagna ‘Vogliamo zero’. Il Comitato Provinciale di Unicef sarà presente alla prima edizione della Fiera dello Sport, che si svolgerà nel prossimo week-end presso la Fiera di Brescia. La kermesse rappresenterà per il Comitato provinciale dell’Unicef un’occasione unica per dare voce alla campagna di azzeramento della mortalità infantile ‘Vogliamo zero’.

Ogni giorno 22.000 bambini di età inferiore ai 5 anni muoiono per cause prevedibili o facilmente curabili, come diarrea, polmonite, malnutrizione, morbillo, malaria, AIDS. L’Unicef con la campagna di raccolta fondi ‘Vogliamo zero’ si impegna a combattere queste malattie e ridurre il tasso di mortalità, fino ad annullarlo completamente. Un obiettivo ambizioso, ma i primi risultati sono già stati riscontrati. In 20 anni, dal 1991 al 2010 i decessi dei bambini di età inferiore ai 5 dovuti a malattie curabili e cause prevedibili sono scesi da 12,4 milioni a 8,1 milioni l’anno. Per proseguire in questo ambizioso ma necessario cammino Unicef fa appello alla generosità di tutti. Vale la pena infatti ricordare che, pur facendo capo alle Nazioni Unite, Unicef non riceve alcun finanziamento né dall’Onu né dai governi, ma vive solo grazie alle donazioni. ‘Bisogna spezzare questa catena di ingiustizie’, è l’appello dei volontari. ‘Cambiare è possibile e spesso basta veramente poco. Per fare qualche esempio, bastano 10 euro per assicurare l’adeguata cura antibiotica a dodici bambini che soffrono di malattie respiratorie; con 25 euro si garantisce il latte terapeutico a quattro neonati gravemente malnutriti; con 50 euro si effettuano i test per HIV su 83 neonati’.

La Fiera non sarà solo un mezzo per raccogliere fondi attraverso le offerte, ma si punterà a una risorsa ancor più preziosa: a far crescere la consapevolezza del cambiamento tra le giovani generazioni. Oltre a poter scegliere tra i tanti gadget e prodotti esposti, tra cui le famose pigotte, che in questa edizione appariranno in una veste particolare, i visitatori (grandi e piccini) dello stand dell’Unicef potranno cimentarsi in un gioco di abilità ispirato alla campagna ‘Vogliamo Zero’. Inoltre, domenica 25 marzo sul campetto di Rapid Futbol si giocherà la Coppa di Primavera Unicef, un torneo provinciale riservato alla categoria pulcini. E ancora, per chi vorrà, e in particolare per i bambini, ci sarà la possibilità, in cambio di una piccola offerta, di avere una splendida foto ricordo per mano di Elio ed Edda Urso, fotografi professionisti che da anni dedicano parte del loro tempo a cause umanitarie, specialmente di tutela dell’infanzia.

Grandi e piccini saranno i benvenuti allo stand dell’Unicef, situato nell’area Sports Events, vicino al campetto di rapid futbol. I rappresentanti bresciani della onlus saranno ospiti infatti della Sport Events, azienda di Flero specializzata nelle pavimentazioni, accessori e coperture per lo sport, il cui rappresentante Fabrizio Valli si è da sempre dimostrato sensibile alle tematiche di tutela dell’infanzia.

Per maggiori informazioni, potete rivolgervi al negozio dell’Unicef in via F.lli Dandolo 5 (vicino ai portici di Via X Giornate), tel. 030 3752647, aperto tutti i giorni tranne domenica e lunedì.

Comments

comments

LEAVE A REPLY