Montichiari: 7 anni di reclusione all’uomo che abusò della figlia 13enne della sua compagna

0

(a.c.) Una storia d’amore o un abuso? Sebbene il protagonista si sia sempre difeso dicendo che si trattava di un rapporto consenziente, il giudice che ha presieduto il collegio riunitosi ieri per l’atto finale del processo, Roberto Spanò, ha inflitto all’uomo una pena di 7 anni, tanto quanto richiesto dal pubblico ministero Gianmaria Pietrograndeo.

La vicenda risale al 2007, quando R.B., 33enne di Montichiari, andò a convivere con la compagna e i suoi tre figli, due piccoli e una ragazzina di 13 anni. Proprio con la giovane l’uomo intraprese una rapporto morboso, che non si fermò alle effusioni. Una zia della ragazzina si accorse che in casa c’era qualcosa di strano, e dopo le prime delicate indagini emerse che il 33enne aveva regolari rapporti con la figliastra, alla quale mostrava anche filmati hard. Consenziente e innamorata? No, semplicemente troppo giovane per capire fino in fondo cosa stava succedendo. Per questo il giudice ha condannato l’uomo.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. povera bambina, già vittima di una logica che ritiene le donne proprietà dell’uomo. quante ce ne sono di situazioni così? donne parlate ! ribellatevi ! madri aprite gli occhi, non subite !

  2. sono passati 5 anni dai fatti…ormai la ragazza avrà 18 anni e sicuramente ora è in grado di dire se era o meno consenziente, forse sarebbe stato il caso di chiederglielo per fugare ogni dubbio.

  3. Ma cosa vai dicendo? Ti sembra normale che un adulto abbia rapporti con la figlia TREDICENNE della sua compagna? Ma cosa dobbiamo leggere…

LEAVE A REPLY