Condannato a cinque anni il carpentiere che sparò per difendersi da un ladro

8

Nel novembre del 2010 aveva sparato ad un uomo entrato nella sua proprietà, oggi il Tribunale di Brescia ha condannato il carpentiere di Comezzano-Cizzago a cinque anni di reclusione. Questo quanto deciso dai giudici del Tribunale che hanno ritenuto che i tre colpi sparati dal carpentiere bresciano ai danni del ladro romeno residente in Valcamonica dovessero essere puniti con cinque anni di carcere. L’accusa aveva chiesto 8 anni di reclusione, ora infatti la difesa ha già preannunciato che farà appello portando avanti la tesi della legittima difesa.

Comments

comments

8 COMMENTS

  1. Solita pessima figura da parte del pubblico ministero e del giudice: difendersi è un reato! Strana maniera di promuovere la giustizia..un libero cittadino con regolare porto d’armi ed arma legalmente acquistata e detenuta non può difendersi? Giova ricordare che è sempre meglio una cattiva sentenza che un bel funerale.
    Possibile che non si riesca a sapere la percentuale di porti d’arma per difesa personale in essere presso i dipendenti degli uffici giudiziari di Brescia?

  2. Forse per giudici e magistrati doveve prendersi una pallottola della zingaro rumeno oppure doveva farsi violentare la moglie(e cronaca di questi giorni a perugia).Adesso è chiaro perchè i tribunali danno sempre ragione alla cgil nelle sue cause coccolaimmigrati?

  3. Che so, magari il Giudice avrebbe chiamato i carabinieri anzichè sparare con il fucile. Legalmente acquistato e detenuto, si, ma per andarci a caccia in compagnia del Breton. Dopo avrei voluto vedere "lo stuolo di avvocati" che cosa avrebbe potuto dire a favore del ladro… secondo me, ben poco.

  4. Era stata promulgata con il nome di BOSSI -FINI una legge che tutelava che in caso di necessità avesse fatto ricorso alle armi per difendere se stessi, la famiglia e la proprietà privata. Che io sappia non è stata mai abrogata,. Il testo è chiaro: se qualcuno si introduce contro la volontà del legittimo proprietario in casa l’uso delle armi è autorizzato al fine di difendere l’incolumità delle persone che abitano l’immobile e la proprietà. Perché condannare chi esercita un diritto sancito dalla Legge?

  5. Non puoi usare l’arma da caccia per difesa. Se vuoi un’arma da difesa, te la devi far autorizzare. Ed avere un’arma autorizzata non implica che tu la possa usare eccedendo (tipo: sparando alla schiena, tanto per capirsi). Su altra testata, leggiamo che lo sparatore non ha nemmeno fatto la denuncia nei confronti del ladro per il tentativo di furto. Non so se sia vero o no, però bisognerebbe sapere bene di cosa stiamo parlando. Qualcuno, comunque, non lo sa e parla lo stesso: prova ne sono i messaggi cancellati.

  6. ma cosa stai dicendo???
    perch&ea cute; adesso c’è una catalogazione delle armi "ad uso difesa personale"?
    pe r difesa personale *fuori da casa tua* devi avere l’autorizzazione prefettizia, si chiama appunto porto per difesa personale e lo possono ottenere solo persone che ne hanno *giustificato* motivo (gioiellieri, banchieri, ecc.), che possono girare armati e con l’arma pronta all’uso.
    in casa tua ti difendi con quello che hai a disposizione, doppietta del nonno o calibro nove che sia, *regolarmente denunciate* e detenute nella piena legalità e nel rispetto della legge.
    tanto è vero che si parla di detenzione e non di porto se l’arma te la tieni in casa e non la porti fuori.
    "Se vuoi un’arma da difesa, te la devi far autorizzare", questa me la devo segnare…

  7. Bello svegliarsi nella notte con uno o più malfattori che gironzolano in casa propria, magari i legislatori pensano che offrendogli un buon caffè con moooooolto zucchero diventino più buoni e se ne vadano con un grazie mille!!! E se invece ci aggrediscono, picchiano, legano, violentano o peggio ammazzano? Sarà meglio scoprirlo o anticiparli difendendo i nostri cari e i nostri beni dato che sono loro i malfattori che stanno infrangendo la legge.
    Già il fatto che si sono introdotti in una proprietà privata con la forza e hanno violato la nostra privacy secondo mè è un’aggressione bella e buona nei nostri confronti!!

LEAVE A REPLY