Gli Spedali Civili compiono 565 anni, lunedì la festa di compleanno

0

Gli Spedali Civili si apprestano a festeggiare  Lunedì 26 marzo il 565° anniversario della loro fondazione: la prima pietra dell’”Hospitale Magnum” nel pieno centro della città fu infatti posta il 26 marzo 1447.

 

Una deliberazione adottata dal Consiglio della Città di Brescia nell’anno 1427 si proponeva di dotare la città di un unico organismo ospedaliero, quell’"Hospitale unum magnum et universale" di cui la lapide tuttora posta nel centro della città indica nel 26 marzo 1447 la data della posa della prima pietra. Con la costruzione del nuovo ospedale vennero gradualmente unificate le opere pie e i piccoli "ospedali" esistenti in città e nei sobborghi, che con i loro beni andarono a costituire un unico patrimonio finalizzato alla costruzione e all’indipendenza del nuovo ente preposto alla pubblica assistenza.

 

Di quell’antico ospedale denominato di "Santo Spirito e di San Luca della Misericordia", che accolse i primi malati nel 1452, non restano che poche tracce fra Corso Zanardelli, Via Moretto e Via Felice Cavallotti, ma l’attività sanitaria dell’antico nosocomio non ha mai conosciuto  interruzioni e gli Spedali Civili sono i diretti eredi di quella istituzione, custodita per 565 anni e conservano nell’antico stemma proprio i simboli degli ospedali fondatori.

 

L’ospedale moderno che tutti conosciamo, progettato nel 1936 dal giovane ingegnere bresciano Angelo Bordoni, coadiuvato dal fratello Pietro, Medico presso l’ospedale, fu inaugurato nel 1950, dopo qualche interruzione e le inevitabili  difficoltà causate dalle vicende belliche che ritardarono comprensibilmente i lavori.

 

Nella mattinata del 26 marzo un gruppo di allievi della Scuola Media ad indirizzo musicale “Mompiani” realizzerà una serie di interventi musicali itineranti, con violoncelli  flauti e pianoforte, nei reparti pediatrici.

Nel pomeriggio  alle 14.30 presso l’Aula Magna l’Ufficio Comunicazione e Relazioni con il Pubblico incontra le Associazioni di Volontariato operanti presso gli Spedali Civili per illustrare i risultati delle indagini di gradimento condotte nel 2011 e per raccogliere il punto di vista delle Associazioni sulla qualità dei servizi offerti.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. L’unica realtà di cui Brescia e i Bresciani possono vantarsi. ( finchè i politici ne stanno alla larga il più possibile )

LEAVE A REPLY