Mobilitazione Cisl per la crescita e il lavoro, il 4 aprile a Brescia assemblea dei delegati

0

“Se viene meno la concertazione nazionale, occorre ripartire dal territorio e riconquistare spazi d’azione, per avere risposte concrete al disagio sociale crescente”. Per farlo la Cisl Lombardia lancia una grande mobilitazione. Primo appuntamento il 4 aprile a Brescia con l’assemblea dei quadri e dei delegati di tutta l’organizzazione con la presenza del Segretario generale aggiunto Giorgio Santini.

“Così non si può andare avanti – ha detto il Segretario regionale Petteni – la gestione della crisi è deficitaria, non si interviene sullo sviluppo. Attraverso le assemblee vogliamo lanciare una grande mobilitazione di idee, proposte e azioni”.
“Siamo in una situazione di emergenza sociale che questo governo non sta affrontando – afferma Petteni -. Abbiamo migliaia di crisi aziendali che non sono gestite, migliaia di lavoratori esodati che sono ancora in attesa di risposte da un esecutivo preoccupato solo di riformare l’articolo18. Un governo che introduce forti addizionali, ma non dà nulla in termini di detrazioni e non rinnova le risorse per la decontribuzione”.

La Cisl lombarda sollecita interventi per un fisco più equo e una riforma del lavoro che riduca la precarietà e migliori le tutele per i giovani, ma estenda anche il ricorso agli ammortizzatori sociali ai lavoratori delle piccole imprese e dei servizi.

“Sono milioni – puntualizza Petteni -. Oggi sono coperti dalla cassa integrazione in deroga ma domani, se non saranno estesi gli ammortizzatori sociali, saranno lasciati soli”. “Il paese e la Lombardia hanno bisogno di un cambio di passo – conclude il segretario generale della Cisl lombarda – per questo vogliamo lanciare una mobilitazione di progetti e anche di azioni concrete. Non escludiamo niente, neanche lo sciopero”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY