Si è alzato il sipario su Exa 2012, la mostra internazionale delle armi

0
Bsnews whatsapp

Nonostante il momento economico pieno di difficoltà, quello armiero italiano si dimostra ancora una volta un settore effervescente, che sa rilanciarsi per innovazione e qualità della produzione. Questa la testimonianza che nella mattinata di oggi hanno dato i rappresentanti di categoria e le autorità che hanno presenziato all’inaugurazione di EXA.

“Merito anche del dialogo instaurato tra le Associazioni di categoria e il Ministero – dichiara Nicola Perrotti, Presidente ANPAM – per il miglioramento della situazione armiera e per mantenere sempre elevato il livello di qualità e sicurezza”.

Presenti al taglio del nastro Francesco Bettoni, Presidente Camera di Commercio di Brescia, Carlo Massoletti Presidente Fiera di Brescia, il sindaco di Brescia Andriano Paroli, il vicesindaco Fabio Rolfi, il Presidente della Provincia di Brescia Daniele Molgora, il Questore e il Prefetto di Brescia, Alessandro Marelli Consigliere Regionale Commissione Agricoltura.

Nel pomeriggio numerose le attività dedicate al pubblico: grande successo per le nuove aree esterne dedicate al tiro al piattello laser e al tiro dinamico sportivo airsoft division, e ottima affluenza alle ormai tradizionali linee di tiro indoor, che ogni anno intrattengono i visitatori grazie alla collaborazione con le federazioni e associazioni (Federazione Italiana Arcieri Tiro di Campagna, Tiro a Segno Nazionale – sezione di Brescia, ASSOARMIERI, Federazione Italiana Tiro Dinamico Sportivo).

Tra le iniziative outdoor, anche la seconda edizione della Prova in campo, che quest’anno si svolge presso il TAV Bettolino di Trenzano (BS), raggiungibile in soli 15 minuti con navetta gratuita. I visitatori hanno potuto provare le armi esposte in fiera, in collaborazione con le aziende BENELLI ARMI, BROWNING, CAESAR, FABARM, F.LLI PIETTA, FALCO, FRANCHI, INVESTARM, RIZZINI, ZOLI, FABBRICA D’ARMI PIETRO BERETTA e per le munizioni FIOCCHI, sponsor ufficiale dell’iniziativa.

Anche per la giornata di domani, presso la struttura del Bettolino, sarà possibile cimentarsi nel percorso caccia e trap americano; le armi in prova saranno di diversi calibri con un’attenzione particolare ai calibri piccoli molto richiesti dal mercato.

Sempre nel pomeriggio di oggi si è svolta la presentazione della prima ricerca economica sul comparto armiero italiano “Il settore armiero per uso sportivo, venatorio e civile in Italia – Imprese produttrici, consumi per caccia e tiro, impatto economico e occupazionale”, commissionata dall’ANPAM (Associazione Nazionale Produttori Armi e Munizioni Sportive e Civili) all’Università di Urbino “Carlo Bo” e sponsorizzata dalla Camera di Commercio di Brescia e dalla Fiera di Brescia.

“È il primo documento così dettagliato e completo sul settore – ha commentato Francesco Bettoni, Presidente CCIAA Brescia – e per questo è stato condiviso sin da subito con entusiasmo da EXA – Fiera di Brescia e dalla Camera di Commercio”.

L’obbiettivo della ricerca era rilevare il peso economico e occupazionale del settore armiero e dell’indotto che genera e i dati raccolti testimoniano come il comparto sia uno dei settori a più alto valore per il Made in Italy, vista l’altissima propensione all’export. L’Italia è infatti il primo produttore europeo di armi sportivo-venatorie ed è il più importante paese esportatore nel mondo delle armi sportive, commerciali e munizioni, con un’esportazione del 90% della produzione.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI