Ospedale di Desenzano, appalto da 27 milioni per sanificazione ambientale e gestione dei rifiuti

0
Bsnews whatsapp

L’Azienda Ospedaliera di Desenzano del Garda ha avviato, lo scorso 16 febbraio, una nuova collaborazione per il servizio di pulizie e per la raccolta e smaltimento dei rifiuti della durata di 9 anni e del valore complessivo di 26.978.805 euro (esclusa IVA).

Il nuovo contratto, stipulato con l’Associazione Temporanea di Impresa formata dalle ditte Markas Service e Zanetti Arturo & C. S.r.l., non ha comportato alcun incremento di costi per l’Azienda Ospedaliera rispetto al precedente appalto, giunto alla sua naturale scadenza, ma garantisce un servizio più attento alle esigenze di pazienti, visitatori e operatori.

Sulla scorta delle esigenze evidenziate nel corso degli anni e per garantire un maggior livello di sanificazione ambientale in tutti i locali, il piano lavori è stato arricchito con importanti novità. Oltre alle consuete pulizie quotidiane delle stanze di degenza, dei bagni e di tutte le aree comuni – come ingressi e poliambulatori – è stato aggiunto un ripasso pomeridiano delle camere dei degenti e dei relativi bagni ed è stata prevista la pulizia, quattro volte al giorno, dei bagni delle aree comuni, sette giorni su sette.

Anche gli strumenti di lavoro sono stati innovati e migliorati. Per la pulizia di arredi e pavimenti sono stati introdotti dei panni in microfibra monouso preimpegnati di soluzione deter-disinfettante che sostituiscono la precedente metodica e garantiscono un livello di sanificazione decisamente più elevato rispetto al passato.

L’operazione di lavaggio e sterilizzazione della microfibra viene eseguita tramite una lavatrice industriale dedicata che, al termine del programma di lavoro, impregna automaticamente il tessuto con prodotti detergenti e disinfettanti uniformandone la preparazione ed eliminando il rischio di un possibile allestimento improprio legato alla soggettività dell’operatore.

L’Azienda Ospedaliera di Desenzano è da tempo sensibile ai problemi ambientali (ricordiamo il Premio Compravende Lombardia assegnato nel 2007 e nel 2010) quindi nella valutazione delle offerte formulate dai concorrenti e nella stesura dei documenti contrattuali è stata posta particolare attenzione al rispetto dell’ambiente. In tale ottica l’appaltatore è obbligato ad utilizzare prodotti ecocompatibili che non contengono sostanze tossiche, pericolose per l’ambiente e per la salute di operatori e degenti. Gran parte dei detersivi sono a marchio Ecolabel, certificati “a basso impatto ambientale”, secondo le rigorose norme europee che disciplinano la materia. Anche le apparecchiature utilizzate sono del tipo “green” ovverosia hanno certificazioni di bassa rumorosità e di ridotto consumo energetico.

Anche per quanto riguarda la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti sono state inserite alcune piccole migliorie dettate dalle innovazioni, anche tecnologiche, che l’Azienda Ospedaliera ha adottato negli ultimi anni. Si tratta sostanzialmente di nuovi contenitori per la raccolta, che vanno ad integrare quelli già presenti da tempo, che permettono di gestire in modo codificato e più funzionale tutti i rifiuti prodotti. La raccolta differenziata tramite contenitori suddivisi per tipologia di rifiuto è una realtà presente negli Ospedali dell’Azienda Ospedaliera dal 2000 e ha permesso di raggiungere, nel corso degli anni, una razionalizzazione delle risorse realizzando un risparmio economico importante e salvaguardando, nel contempo, anche l’ambiente.

“La pulizia dei locali e la corretta gestione dei rifiuti – dichiara il Direttore Generale Dott. Fabio Russo – sono fattori estremamente importanti per una struttura sanitaria. Abbiamo quindi voluto migliorare ulteriormente questi servizi per garantire ai nostri pazienti un livello di sanificazione e sicurezza ottimale.”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI