Motori, il Trofeo Vallecamonica spegne 42 candeline e torna nel Campionato Italiano Velocità Montagna

0

Dopo sei anni di purgatorio, il Trofeo Vallecamonica torna nella sua collocazione naturale, la massima validità nazionale per le cronoscalate. A seguito del tragico incidente occorso nel 2005, l’anno successivo la corsa non fu disputata, riprendendo nel 2006 ma perdendo la validità per i massimi campionati europeo e italiano, come previsto dai regolamenti sportivi. Grazie alla sua notorietà, e alla fama di corsa sicura e ottimamente organizzata, già lo scorso anno il Trofeo Vallecamonica aveva ottenuto la validità per il secondo titolo nazionale, il Trofeo Italiano Velocità Montagna, diventando la prima riserva per le gare di Campionato Italiano. A seguito della difficile decisione dell’Automobile Club di Rieti – che il 19 Giugno scorso ha comunicato ufficialmente l´annullamento della 51^ Cronoscalata Rieti-Terminillo, prevista a calendario per i giorni 7 e 8 Luglio – la CSAI ha quindi chiesto all’Automobile Club di far rientrare il Trofeo Vallecamonica nel massimo campionato nazionale della specialità. Nella riunione tenutasi il 25 giugno, il Consiglio Direttivo dell’Ente bresciano ha esaminato tutte le opportunità, tenendo conto dell’aggravio dei costi che la cronoscalata subirà per salire di categoria. Il Presidente Aldo Bonomi ha ricordato che le competizioni sportive sono tra i principali obbiettivi dell’ACI Brescia, rientrando specificatamente tra gli scopi sociali: «In più – ha aggiunto Bonomi – non dobbiamo trascurare l’impulso che queste manifestazioni forniscono alla promozione del territorio e a tutta l’economia della zona che le ospita». Il Consiglio Direttivo ha quindi deliberato che la prossima edizione del Trofeo Vallecamonica, noto tra gli appassionati come “Malegno-Ossimo-Borno”, che si disputerà dal 21 al 23 settembre, sarà quindi valida per il CIVM, il Campionato Italiano Velocità Montagna. La dott.sa Eleonora Vairano, Direttore di ACI Brescia, ha spiegato: «Si tratta di un’ottima notizia ma, per il nostro modo di lavorare e la nostra maniera di intendere le corse automobilistiche, qualsiasi gara viene organizzata al massimo delle nostre possibilità e nel rispetto di ogni misura di sicurezza, sia che abbia validità per il Campionato Italiano, sia che non abbia validità alcuna. Di certo, saremo attentissimi al bilancio, come richiesto dal Consiglio Direttivo». Giampiero Belussi, presidente del Comitato Organizzatore delle competizioni organizzate dall’Automobile Club di Brescia, ha aggiunto: «Oltre che per il Campionato Italiano, la nostra cronoscalata sarà valida per il FIA International Hill Climb Challenge e la FIA European Hill Climb Cup. Le tre validità garantiscono la presenza a Borno dei migliori specialisti della salita, per un fine settimana davvero entusiasmante, all’insegna dello sport automobilistico ». Come tradizione, la gara vedrà al via – oltre alle vetture moderne – anche un nutrito gruppo di auto storiche. Stante la prevista, consueta e massiccia partecipazione di pubblico, anche quest’anno verranno messe in atto tutte le misure di sicurezza per le quali la gara bresciana si è contraddistinta in ambito internazionale, risultando – a detta dei piloti e degli Osservatori FIA – una delle prove più sicure d’Europa.

Comments

comments

LEAVE A REPLY