Soli delle Alpi, capitolo secondo. Il simbolo torna sul palco dell’area feste di Adro. E’ già polemica

0

Soli delle Api, capitolo secondo. Non è ancora stato archiviato in maniera definitiva il capitolo (e la polemica) per la rimozione dei 700 Soli delle Alpi dalla scuola di Adro che una seconda tornata di polemiche è già pronta dietro l’angolo. “Colpa” di due cittadini adrensi che non hanno resistito alle tentazione di buttare un occhio sotto gli striscioni di protezione dei muri laterali del palco della nuova area feste  di Adro che verrà inaugurata il prossimo 5 luglio: lì, bassorilievi dei Soli delle Alpi. Gli stessi simboli che la giustizia ha ritenuto fino ad ora di ricondurre ad un partito politico (Lega Nord) e che il sindaco leghista Oscar Lancini ha sempre negato con fermezza. In alcune dichiarazioni rilasciate al quotidiano Bresciaoggi alcuni  cittadini andrensi hanno voluto spiegare la propria contrarietà ad una nuova polemica: “Crediamo sia una provocazione del sindaco nei confronti di una comunità che due anni fa, per una situazione analoga, ha avuto una notorietà imbarazzante, con querele e sentenze sempre sfavorevoli all’amministrazione. Rispettiamo chi si identifica nel simbolo ma la sua unica e legittima vetrina, oltre alla propria sede, sono le schede elettorali e non edifici pubblici su suolo comunale, pagati, anche quando sono opere spacciate a costo zero, con i soldi di tutti e non solo dai propri elettori”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Concordo pienamente con: ma la sua unica e legittima vetrina, oltre alla propria sede, sono le schede elettorali e non edifici pubblici.
    Probabilm ente le varie opposizioni ai suoi progetti anomali lo hanno portato ad uno stress "suicida".
    La magistratura (anche i costi di essa gravano purtroppo su di tutti noi) lo condannerà a togliere i simboli un’altra volta.

  2. Ma voi giornalisti non avete altro che pensare oltre al cacchio che fanno ad adro?Siamo sull’orlo della catastrofe socio-economica e tutto quello che sapete fare è ancora la solita tiritera contro la lega,Adro eccc.Guardate che ad Adro sono ben contenti di non pagare l’imu grazie a quel "satanasso" del sindaco….avercene cosi!

  3. Siamo sull’orlo della catastrofe socio-economica? Ma dai, ma se fino a ieri non c’era nessuna crisi e si poteva pensare tranquillamente ai soli delle alpi e alla nipote di Mubarak.

  4. mi pare che i dati socioeconomici da novembre in qua sian notevolmente peggiorati…….e di proposte migliorative all’orrizzonte non se ne vede traccia

  5. e’ talmente un simbolo politico che anche in benvenuti al sud con bisio,viene inquadrato un fienile che riporta la medesima iconografia……… .che i leghisti fossero presenti anche 50 e passa anni fa nel sud d’italia?

LEAVE A REPLY