Tariffa igiene ambientale, la Cgil all’attacco: inutile chiedere anche i dati catastali

0

Con una nota l Spi Cgil attacca il Comune e la Provincia per i 100mila avvisi inviati ai residenti in città per il pagamento della Tariffa igiene ambientale (con rincari fino al 9 per cento), con allegato un modulo da compilare inserendo i dati catastali della propria abitazione.

ECCO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

La segreteria dello Spi Cgil di Brescia denuncia la nuova ondata vessatoria della burocrazia nei confronti degli anziani. Mentre non si sono ancora ripresi dallo shock dell’IMU, sono oltre cento mila le famiglie in città, destinatarie in questi giorni, dell’avviso di pagamento della TIA (tariffa igiene ambientale): con i rincari decisi da Provincia e Comune di Brescia la bolletta aumenta dell’8-9%. La tribolazione dei contribuenti non si ferma qui. La bolletta è accompagnata da una dichiarazione da restituire compilata con i dati catastali. Forse che il Comune non è già in possesso di tali dati? E’ proprio necessario mandare in difficoltà molte persone per la compilazione e la riconsegna del modulo? Le persone anziane, soprattutto. Chi si rivolge alle nostre sedi non nasconde l’irritazione di fronte a richieste ingiustificate che obbligano a correre per uffici in questo luglio bollente. Siamo completamente solidali con loro. Denunciamo con forza questo stato di cose ormai insopportabile. Ai responsabili del disagio chiediamo spiegazioni e rimedi.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Alla faccia della " sburocratizzazione " sventolata anche recentemente dai nostri amministratori leghisti e pidiellini.

  2. Ma come? Ci avete rotto i maroni per anni per lottare contro l’evasione fiscale, l’emersione del lavoro nero, ecc e adesso ce la menate per questo? Certo in Meridions omettono di farlo…così senza dati catastali non si SCOPRE che le abitazioni sono illegali, non pagano l’IMU e nessuna imposta sul reddito se in affitto, ecc.
    a la balù!!

  3. Ma come? Ci avete rotto i maroni per anni per lottare contro l\’evasione fiscale, l\’emersione del lavoro nero, ecc e adesso ce la menate per questo? Certo in Meridions omettono di farlo…così senza dati catastali non si SCOPRE che le abitazioni sono illegali, non pagano l\’IMU e nessuna imposta sul reddito se in affitto, ecc.
    a la balù!!

  4. Dimenticanza: l’ondata vessatoria consiste nello scrivere 3 numeri..Foglio, Mappale, Sub.
    Dati che ogni proprietario ha, come ogni affittuario.
    Capisc o che molti anziano non capiscano più un tubo, capisco che molti stranieri non siano in grado di comprendere ciò che leggono ….capisco tutto: ma allora la CGIL denunci alla Magistratura (tanto sono abituati a farlo) e metta in piedi un can can perfettamente inutile.

  5. Uno che scrive "Meridions" già si qualifica da sè. Però, se ti interessasse saperlo, il Comune di Brescia ha la delega alla gestione dei servizi catastali. I dati che richiede ai cittadini, dunque, già li ha… Gli accertamenti sui mancati accatastamenti li può già svolgere senza dover chiedere niente a nessuno (l’informatica, questa sconosciuta…). Incidentalmente, sai che c’è una legge dello Stato che prescrive non si possano chiedere ai cittadini dati di cui si è già in possesso? Quindi, chi ha messo in piedi il can can inutile, secondo te?

  6. Ho portato la dichiarazione compilata in via Lamarmora 240 e m’hanno detto di metterla in una scatola di cartone a dx dell’ingresso!!!???? ?? Ho fermato un gentile dipendente dal quale mi son fatto dare foto-copia timbrata e firmata della precitata che, in data 5-7, ho deposto nel TA’PHOS di cartone.Requiescat in pace.

  7. informati prima di parlare, se paghi la tia vuol dire che paghi anche l’imu e loto i tuoi dati già li hanno. svegliet!

LEAVE A REPLY