Mercato immobiliare bresciano: quotazioni stabili nel primo semestre 2012

0

Il mercato di Brescia, nel primo semestre del 2012, è stato caratterizzato da quotazioni sostanzialmente stabili, con lievi flessioni nella zona del Ring e di via Milano – Fiumicello. In particolare la zona del Ring, caratterizzata da soluzioni immobiliari miste e da una posizione di passaggio, ha avuto un minore riscontro in termini di richieste, con flessioni dei prezzi nell’ordine del 10% per il medio da ristrutturare. 

La zona di via Milano ha invece registrato flessioni dei prezzi nell’ordine del 6% per le soluzioni medie in buono stato e del 10% per l’economico da ristrutturare. Tale zona è caratterizzata da una presenza rilevante di cittadini stranieri, che tuttavia in questo momento si stanno orientando maggiormente alla locazione, rispetto all’acquisto, per la difficoltà di accesso al credito.

Per quanto riguarda le compravendite, secondo i dati dell’Agenzia del Territorio nel capoluogo bresciano nel 2011 si sono realizzate 1.993 transazioni residenziali, in calo del 10,1% rispetto al 2010. I tempi di vendita sono in media di 6 mesi, mentre lo sconto medio che viene praticato in sede di chiusura delle trattative si attesta tra il 10 e il 15%.

Come sottolinea Enrica Lancetti, titolare dell’Agenzia Gabetti di Brescia:“le compravendite realizzate nel primo semestre del 2012 hanno riguardato prevalentemente prime abitazioni, anche se non sono mancati alcuni acquisti per investimento. Tra le zone più richieste si segnalano quelle della città nord, Mompiano – Ospedale, via Crocifissa, Borgo Trento e via Veneto, grazie alla presenza di servizi al cittadino e alla disponibilità di box e posti auto a prezzi più contenuti, rispetto al centro. Buona anche la richiesta di villette usate nei comuni di Gussago, Cellatica, Concesio, Botticino, Ospitaletto e Rodengo, con valori a partire dai 250-300.000 €.” 

Il centro ha quotazioni di 2.800 € al mq per il medio in buono stato, mentre in caso di immobili signorili siamo su una media di 3.800 € al mq. Qui si concentra la domanda del target medio alto alla ricerca di soluzioni signorili dotate di box, che, in virtù della scarsità di offerta sul mercato, hanno valori elevati, tra i 50 e i 70.000 €. I top prices si raggiungono nelle vie prestigiose del centro storico (c.so Zanardelli, via Tosio, via Musei, via Cattaneo, p.za Arnaldo, p.za Duomo, p.za Loggia) dove per un signorile ristrutturato si spendono 4.000 – 4.500 € al mq.

 Le giovani coppie  e gli stranieri sono le categorie che hanno risentito maggiormente della difficoltà ad ottenere finanziamenti per l’acquisto della prima casa e si sono orientate prevalentemente alla locazione. I canoni sono tendenzialmente stabili: in Centro si attestano su una media di 550 € al mese per i bilocali, che diventano 750 € al mese per i trilocali. Nel Ring e nella zona nord per le stesse soluzioni vanno da 500 a 700 € mensili. Nella zona sud si va da 450 a 650 €, mentre nella zona ovest da 500 a 700 €mensili. Gli stranieri si orientano invece a zone quali san Polo, Carmine, via Milano, corso Garibaldi, via Corsica.

La tenuta del mercato locativo rende interessante l’opzione di acquisto in ottica di investimento, in particolare nella zona nord, che beneficia della vicinanza con l’Università e con l’Ospedale. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY