Venerdì a Serle c’è la notte letteraria. Posti quasi esauriti

0

Dopo il grande successo delle edizioni precedenti, Acque e Terre Festival ospita anche quest’anno la notte letteraria nel suggestivo scenario dell’Altopiano di Cariadeghe a Serle. Protagonista della serata sarà il pubblico che, smessi i panni dello spettatore passivo, si avventurerà attraverso i boschi, dove in quattro tappe incontrerà altrettanti attori, che reciteranno brani tratti dagli scritti di Eduardo Galeano, Giuliano Scabia e Wizlawa Szymborska. Ermanno Nardi, Davide Pini Carenzi, Lorenzo Sperzaga ed Azzurra Spirito, attori dell’Associazione Culturale Elea, condurranno i partecipanti all’incontro con ladri di stelle, con anime erranti di antichi cavallieri alla ricerca del Paradiso, con astratte figure umane che cercheranno di svelare loro il senso della vita. La notte letteraria è ormai una tradizione consolidata del Festival: nel 2010 ha debuttato con la lettura di brani tratti dal repertorio di Dino Buzzati; l’anno successivo, sono state invece organizzate due serate, dedicate rispettivamente ai Santi, Demoni e Briganti locali e a Beppe Fenoglio. Indicazioni organizzative: – I posti disponibili tramite iscrizione presso il Comune (030.6910000, ore 8 – 14) sono esauriti. Rimane qualche limitata disponibilità da valutarsi in serata, rispettando l’ordine di arrivo e a completamento del numero di partecipanti di ogni gruppo. – Il ritrovo è fissato presso la Casa degli Alpini a Cariadeghe; partenza ogni 30 minuti per gruppi di 35 persone. – In caso di maltempo la data verrà recuperata sabato 14 luglio – Il percorso nei boschi è semplice ma non consente la partecipazione di persone con difficoltà motorie. È necessaria la dotazione di scarpe comode, di una torcia elettrica e di un abbigliamento adatto alla temperature notturne di montagna (Altopiano di Cariadeghe: 1.000 mt. ca sul livello del mare). Vale la responsabilità personale. Rinfresco offerto da Ristoro Alpino

Comments

comments

LEAVE A REPLY