Da giovedì a domenica, in Castello, c’è il Musicazoo Festival

0

Dal 19 al 22 luglio si svolgerà la quarta edizione del Musicalzoo Festival, manifestazione unica nel panorama estivo bresciano.

Musicalzoo nasce dalla spontanea unione di diverse realtà già attive sul territorio (associazioni culturali, locali e singole persone). Costituitasi come associazione culturale no profit, dal 2009 organizza, all’interno delle mura del suggestivo Castello di Brescia, il Musicalzoo Festival, con l’obiettivo di creare un evento unico nel suo genere, aperto alle più svariate ed innovative espressioni artistiche e musicali, avvalendosi di un’invidiabile e collaudata struttura organizzativa, oltre che del supporto dell’amministrazione comunale, della Fondazione Asm e di Tam Tam. Con l’ultima edizione si chiude un triennio di crescita costante, riscontrabile sia nel numero di partecipanti (più che triplicato dai 3000 del 2009 ai 10000 del 2011), sia nella quantità e qualità degli artisti che vi hanno partecipato. Anche per il 2012 è in arrivo un programma di altissimo livello. Sul Main Stage, ospitato nella suggestiva terrazza che domina il Colle Cidneo, quattro serate, una diversa dall’altra ed ognuno spinta dalla voglia di portare a Brescia qualcosa di innovativo ed allo stesso tempo coinvolgente.

Grande risalto anche alla Club Area, dove dopo il grandissimo successo dell’anno passato nella Fossa Viscontea, anche in questa quarta edizione si alterneranno produttori elettronici e Dj di caratura internazionale.

Infine la Expo Zoone, che esplorerà anche anche quest’anno diversi linguaggi artistici. Portare altre forme d’arte in un festival musicale è la sfida che Musicalzoo ha accettato e vinto, con installazioni che si confrontano e si inseriscono nello spazio pubblico, un sito monumentale unico come il Castello di Brescia.

IL PROGRAMMA

Si parte giovedì con una serata sul main stage tutta dedicata al rock’n’roll e dintorni. Ci saranno i suoni old-school rockabilly dei bresciani Chuck Ford and the Bad Dawgs, seguiti dall’infuocata miscela di rock’n’roll, rockabilly, soul e swing dei Rock’n’Roll Kamikazes, la band capitanata dall’ex frontman degli Hormonauts, lo scozzese Andy Mac Farlane. A chiudere Reverend Beat Man, one-man band svizzero il cui surreale spettacolo oscilla tra rock’n’roll old-style, gospel, folk, trash e blues. In Club Area ecco invece una serata completamente organizzata dal Disco Volante, il club di riferimento di Brescia in ambito dance ed elettronico.

Venerdì sarà invece dedicato alle sonorità electro-pop. Si comincia con i gardesani Low Frequency Club, reduci dalla pubblicazione del loro nuovo lavoro “Mission” e si prosegue con uno dei gruppi più rappresentativi della scena europea come i danesi Who Made Who, freschi di stampa del loro ultimo lavoro “Brighter”, edito dalla prestigiosa etichetta tedesca Kompakt. In Club Area spazio al turbofunk dell’italo/inglese Birdee (facente capo alla label britannica Southern Fried di proprietà di Fatboy Slim) e soprattutto all’incredibile carica in bilico tra tech-house e disco di Aérea Negrot, cantante di origini venezuelane, già voce degli Hercules & Love Affair, attualmente di base a Berlino dove ha stampato per la prestigiosa etichetta Bpitch Control di Ellen Allien il suo disco d’esordio “Arabxilla”.

Sul main stage sabato sarà la volta del garage-rock. Prima con i bresciani Thee Jones Bones e la loro miscela Sixties del nuovo album “Stones of Revolution” e poi con una vera leggenda, una band che ha inventato il genere garage-punk negli Usa, i Fuzztones, capitanati dallo storico leader Rudi Protrudi.

In Club Area un nome storico dell’elettronica italiana come Giorgio Valletta (giornalista e organizzatore del festival Club To Club di Torino), succeduto dalla bellissima Dasha Rush, che dalla Russia passando per Parigi e Berlino, è diventata una delle produttrici più apprezzate nel mondo, grazie al suo oscuro sound techno-minimal.

Infine la domenica sarà dedicata alle sonorità rocksteady e reggae. Per primo salirà sul palco Mr. T-Bone, trombettista di spicco della scena ska-reggae italiana ed internazionale, già al fianco di Africa Unite e Giuliano Palma & Bluebeaters e poi la leggendaria Dawn Penn, 60 anni, direttamente dalla Giamaica, autrice dello storico inno “You don’t love me (no no no)”, accompagnata da una band che garantisce uno spettacolo unico.

Da non perdere anche la EXPO ZOONE, un’area dedicata alle performance ed installazioni, aperta per l’intera durata della manifestazione in zona Cannoniera e lungo il percorso che porta alla Fossa Viscontea. Giovani ed affermati artisti avranno la possibilità di mettere in mostra le proprie opere in una cornice dall’alto valore storico.

Per tutta la durata del festival sarà aperta un’area DRINK & FOOD con ristorante, birreria e cocktail bar.

 

IL PROGRAMMA COMPLETO:

MAIN STAGE:

GIOVEDI’ 19/7 – REVEREND BEAT MAN (Svi) + ROCK’N’ROLL KAMIKAZES + CHUCK FORD AND BAD DAWGS

VENERDI’ 20/7 – WHO MADE WHO (Dan) + LOW FREQUENCY CLUB

SABATO 21/7 – FUZZTONES (Usa) + THEE JONES BONES

DOMENICA 22/7 – DAWN PENN (Jam) + MR. T-BONE

CLUB AREA:

19/7 – DISCO VOLANTE NIGHT

20/7 – AEREA NEGROT (Bpitch Control, Berlin) + BIRDEE (Southern Fried, Ita/Uk)

21/7 – DASHA RUSH (Prologue, Russia) + GIORGIO VALLETTA (Xplosiva, Ita)

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY