Castrezzato. Ultimo spettacolo. Aldabra Teatro presenta “Alfabeto”

0

L’alfabeto va in scena! Il suo teatro è fatto da lettere che diventano personaggi. Le lettere dell’alfabeto raccontano, grazie alla complicità di una “presentatrice-narratrice”, le loro storie poetiche e divertenti.
Libri come magici e sorprendenti teatri prendono vita e diventano scene dove si animano le lettere-personaggio di un alfabeto originale.
Filastrocche e giochi linguistici sono il filo conduttore dei racconti che sono presentati con l’ausilio delle tecniche del teatro di figura e l’utilizzo del libro gioco.
Lo spettacolo nasce e si ispira all’esperienza dei laboratori "Lib(e)ro la fantasia".

Note didattiche
Imparare a leggere e scrivere è il primo grande ostacolo che il bambino si trova ad affrontare nel mondo della scuola. La scrittura e la lettura diventano in genere un mezzo “serioso” necessario per i compiti di italiano, di storia , scienze, ecc. Lo spettacolo invita il bambino a porsi anche da un altro punto di vista: la parola diventa così un gioco a tuttocampo. Si gioca con la forma delle lettere per dar vita a personaggi fantasiosi che si presentano in una nuova veste pur restando facilmente riconoscibili. Si gioca con le parole e con alcune delle infinite possibilità che esse permettono (filastrocche, giochi linguistici, tautogrammi, ecc.). E naturalmente si gioca, infine, con i suoni che le lettere e le parole in genere suggeriscono.
Il gioco con le forme e l’impiego del libro gioco sollecita il bambino con stimoli che, a volte, fanno intravvedere la possibilità di andare “oltre” il modello figurativo che viene loro spesso proposto come unica possibilità di espressione artistica.
Note di regia
di Enrico Colombo
Da sempre l’alfabeto e le sue lettere sono oggetto di interesse per l’arte e per gli artisti. Ciò vale anche per il teatro dove la drammaturgia delle parole nasce da quella dell’alfabeto. Anche per noi l’alfabeto ha rappresentato lo stimolo per creare uno spettacolo di teatro di figura dove le parole, i suoni e le immagini, suggeriti dalle lettere, sono stati spunto per il racconto e per la narrazione. Sono nate così storie da vedere e da ascoltare: storie del nostro alfabeto.
Nel giugno 2004 "Alfabeto" ha vinto il premio Gianduia di Pezza per il miglior spettacolo per ragazzi nella Vetrina Teatro di Figura Piemonte che ogni anno si svolge a Pinerolo nell’ambito del Festival Internazionale “Immagini dell’Interno" con la seguente motivazione “Lo spettacolo – nato direttamente a contatto con i bambini, la carta e gli “stupori” dei libri gioco – vive di una leggerezza specchio del materiale utilizzato che ricrea sulla scena un microcosmo surreale capace di coniugare immaginazione, poesia, umorismo”.

Sabato 21 luglio 21.15 Castrezzato, Piazza Pavoni

Finisce la XIII edizione il Festival di teatro ragazzi e giovani Il canto delle cicale ed è di nuovo un’estate spettacolare.
Teatro, natura, estate, famiglie: queste le quattro parole chiave del Festival, che un pubblico in costante crescita ha imparato ad apprezzare.
Grandi spettacoli per piccoli spettatori: ventidue gli appuntamenti serali dedicati ai bambini ed alle famiglie, ma pensati per piacere anche agli adulti, che si dipaneranno in diverse località della provincia di Brescia, la maggior parte situate tra Franciacorta e Sebino.
Molti i comuni aderenti: Castegnato, Castrezzato, Cazzago S. Martino, Erbusco, Iseo, Marone, Monticelli Brusati, Ome, Paderno Franciacorta, Passirano, Provaglio d’Iseo, Rodengo Saiano, Rovato oltre alla a Cogeme e Linea Ambiente che, come negli ultimi anni a questa parte, realizzeranno due spettacoli presso la loro struttura di Fantecolo.

Comments

comments

LEAVE A REPLY