Sabato Francesca Rossi del Monte protagonista a Tavernola

    0

    Il Sebino Summer Class è quasi giunto alle sue battute finali, mancano solamente tre concerti alla conclusione della terza edizione della rassegna, ma sono ancora di alto spessore gli spettacoli musicali che vengono proposti sulle rive del lago. Come il concerto in programma sabato 4 agosto alle 21 nella Pieve di San Pietro di Tavernola Bergamasca con il quintetto de I Musici di Parma, organizzatori di tutta la manifestazione, che suoneranno con il soprano Francesca Rossi del Monte. La soprana, accompagnata dal quintetto, canterà le arie più famose di Mozart, Tosti, Donizetti e Piazzolla.

    Ricordiamo che, rispetto al cartellone dei programmi precedentemente inviato, è variato il luogo in cui si terrà il concerto: non ai giardini pubblici di Tavornola Bergamasca ma nella Pieve di San Pietro. Anche questo appuntamento, come tutti quelli della rassegna Sebino Summer Class, è ad ingresso libero e gratuito.

    Curriculum professionale di Francesca Rossi del Monte

    Dopo gli studi presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, si iscrive  al Conservatorio di musica “A. Boito” di Parma (corso di Canto ramo Lirico), dove rimane per tre anni sotto la guida della prof.ssa Giovanna Vighi. Successivamente si perfeziona con i M° Alain Billard, Giuliano Ciannella e Paride Venturi. Partecipa inoltre alle Masterclass di Alfredo Kraus, Maria Chiara e Gianfranco Cecchele. Si diploma infine al Conservatorio B. Maderna di Cesena. Come cantante solista, dopo alcune parti comprimari (contessa di Ceprano in “Rigoletto” , Annina in  “La Traviata”),  debutta nel 1996 a Sueca (Spagna) interpretando il ruolo di Leonora ne  “Il Trovatore” di Verdi.

    Che cos’è il Sebino Summer Class

    Il festival è composto da due anime distinte ma complementari: la scuola di alto perfezionamento (masterclass) rivolta agli studenti della varie classi strumentali, e i concerti pomeridiani e serali aperti al pubblico (festival).

    Dall’8 al 29 luglio si èn tenuta la masterclass di violino, viola, violoncello, fagotto, oboe, flauto, clarinetto, tromba, saxofono, canto e direzione d’orchestra organizzata con docenti di chiara fama come Christoph Hartmann (oboista della Berliner Philarmoniker), Matthias Racz (primo fagotto della Tonhalle-Orchester Zurich), Stefano Pagliani (violinista di fama internazionale, per anni Spalla della Scala di Milano), Stefano Conzatti (primo clarinetto dell’Arena di Verona), Andrea Lucchi (prima tromba dell’Orchestra di Santa Cecilia), Cinzia Forte (soprano) e Pietro Mianiti (direttore d’orchestra anche presso l’accademia della Scala di Milano) solo per citarne alcuni.

    I migliori allievi di ciascuna classe hanno avuto la possibilità di suonare con “I Musici di Parma” durante i concerti pomeridiani e serali organizzati sulle sponde del Sebino. Alcuni di questi concerti hanno previsto anche la presenza di artisti di fama internazionale come Renato Bruson, Giovanni Gnocchi, Simonide Braconi, Alessandro Quarta, Michele Di Toro, Andrea Oliva e Daria Masiero.

    La direzione artistica di tutta la manifestazione è del M° Carlo D’Alessandro Caprice, da dieci anni direttore artistico de “I Musici di Parma” e da due anche dell’omonima Accademia di alto perfezionamento musicale con sede a Salsomaggiore Terme (PR), nella quale segue l’organizzazione dei corsi di perfezionamento annuali e la produzione di concerti ed opere.

     

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY