Ghedi. Clienti inferociti contro i titolari dell’agenzia viaggi, irreperibili da giovedì

0

(a.c.) Mesi di sacrifici, di risparmi per potersi permettere una vacanza estiva dopo un anno di lavoro, e poi scoprire che si è presa una fregatura. Da giovedì diversi clienti dell’agenzia viaggi "Re Desiderio" di Ghedi sono in ansia per le loro vacanze future, per i viaggi in aereo già prenotati (e soprattutto pagati), oppure sono arrabbiati per quelli ormai persi.

I titolari dell’agenzia sono irreperibili, anche al numero di cellulare esposto fuori dall’agenzia situata in pieno centro, da giovedì. Da allora i genitori di 6 ragazzi che si trovano a Ibiza assediano senza risultato l’agenzia, in quanto l’appartamento pagato (1.440 euro per una settimana) dai ragazzi ormai a febbraio in realtà una volta giunti sull’isola hanno scoperto essere già occupato da altri. Vacanze rovinate, raccontano i genitori sulle colonne di Bresciaoggi in edicola stamane, al pari dei viaggi in aereo prenotati da alcuni immigrati per fare ritorno nei loro paesi (2.600 euro per un viaggio in India, 640 euro per un viaggio in Ghana e così via). 

I carabinieri di Verolanuova stanno indagando per capire cosa sia successo e poi ovviamente bloccare l’attività dell’agenzia. Certo sarà dura ottenere un rimborso per le vacanze o i viaggi saltati.  

Comments

comments

LEAVE A REPLY